Il proprietario di un veicolo con più di vent'anni può usufruire dell'esenzione dalla tassa di possesso dell'auto ed ottenere sensibili sconti sull'assicurazione R.C. semplicemente iscrivendola come veicolo di interesse storico presso uno dei club federati con l'A.S.I. o lo storico Fiat - Lancia -Alfa Romeo e se è proprietario di un motociclo presso l'archivio storico del F.M.I. Ottenuta l'iscrizione è bene comunicare all'ufficio tasse automobilistiche della propria regione di appartenenza l'avvenuta iscrizione per poter usufruire dall'esenzione del bollo auto.

Attenzione però, se il veicolo viene posto in circolazione deve essere versata l'apposita tassa di circolazione prevista che ammonta a circa 30 annuali per gli autoveicoli, con alcune variazioni di pochi euro a secondo delle Regioni di residenza, e di circa 20 euro per i motocicli. In questo caso non sono previsti scaglioni a secondo della cilindrata o potenza ma la tassa è una tantum e scadrà sempre a dicembre dell'anno in cui viene pagata. Può essere richiesta dalle forze dell'ordine in caso di fermata e quindi in caso di uso su pubbliche strade è bene pagarla. Dal punto di vista assicurativo molte compagnie offrono tariffe allettanti per i veicoli storici anche se le polizze hanno delle limitazioni e delle franchigie abbastanza elevate nel caso in cui non si rispettino delle regole poste nel contratto R.C.A.

Considerando che si parla di auto abbastanza vecchiotte la soluzione va bene per chi dell'auto ne fa un uso ludico o che serva per brevi tragitti o per le gite in campagna o posizionarla nelle seconde case per le vacanze ed utilizzarla solo nei periodi di ferie e relax. Considerando una vettura di media cilindrata il risparmio varia dai 500-700 euro l'anno. Di converso un'autovettura così anziana avrà sicuramente consumi più elevati e una manutenzione più frequente, oltre naturalmente ad avere meno dispositivi di sicurezza attivi e passivi, il che ne sconsiglia comunque l'uso frequente e continuo.

L'iscrizione costa mediamente 200-300 euro l'anno e il rinnovo sui 100-150 euro l'anno e va fatta presso un club federato ed abilitato a questo tipo di pratica. Di solito il tempo di espletamento varia dai 4 ai 6 mesi e per le auto di un certo prestigio e rarità l'iscrizione ai Registri Storici ne fa aumentare il valore economico. Naturalmente stiamo parlando si di auto vecchie ma ben tenute e curate e soprattutto che rispecchino in pieno le caratteristiche tecniche previste dalla carta di circolazione e lo stato iniziale del veicolo.

//assicurazione-auto.supermoney.eu/