Con l’abolizione del tacito rinnovo puoi scegliere una polizza auto più conveniente
* Profilo utilizzato: Maschio 45 anni residente Bolzano Fiat Punto

Abolizione tacito rinnovo

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Abolizione tacito rinnovo: le ultime novità

A partire dal 12 dicembre 2012, grazie all’approvazione del Decreto Sviluppo bis, è stata abolita la clausola sul tacito rinnovo per l’assicurazione auto. Con il nuovo provvedimento vengono abolite tutte le clausole di tacito rinnovo previste dal contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per veicoli a motore e natanti ed eventuali altri contratti stipulati in abbinamento, come ad esempio quelli per le garanzie accessorie.

Con il nuovo provvedimento viene meno anche la regola del silenzio assenso, che preveda il rinnovo automatico del contratto assicurativo qualora il cliente non avesse segnalato l’intenzione di non sottoscrivere un nuovo contratto con la stessa compagnia assicurativa. Il Decreto stabilisce inoltre la durata dei contratti assicurativi non potranno superare i 12 mesi.

 

Abolizione del tacito rinnovo: quali sono i vantaggi per gli automobilisti?

Oltre a favorire la concorrenza del mercato assicurativo, l’abolizione del tacito rinnovo dell’assicurazione permetterà agli automobilisti di valutare con maggiore attenzione le proposte del mercato e di scegliere liberamente con quale compagnia sottoscrivere un nuovo contratto. I vantaggi per gli automobilisti:

cambiare compagnia assicurativa con maggiore facilità;

non avere l’obbligo di segnalare alla propria compagnia assicurativa l’intenzione di non rinnovare il contratto tramite l’invio di una raccomandata, da inviare entro 15 giorni dalla data di scadenza della polizza;

Le compagnie assicurative hanno invece l’obbligo di segnalare al cliente la scadenza della polizza con un preavviso di almeno 30 giorni che dovrà essere inviato insieme all’attestato di rischio. Inoltre in caso di mancato rinnovo della polizza, le compagnie dovranno garantire una copertura assicurativa per i 15 giorni successivi alla data di scadenza.

Con l’abolizione del tacito rinnovo è stata anche avanzata l’ipotesi di un contratto rc auto base, comune a tutte le compagnie assicurative e in grado di facilitare la scelta dei consumatori. Per rendere la proposta operativa bisognerà attendere un decreto ministeriale, di cui il dicastero dello Sviluppo economico ha solo preparato uno schema, fermo da febbraio 2013.

 

Quali sono le ultime novità introdotte dal Ddl Concorrenza 2017?

L’abolizione del tacito rinnovo è stata una delle questioni riprese nell’ultimo Ddl Concorrenza. Al momento della scadenza della polizza auto, l’automobilista dovrà quindi decidere se rinnovare o meno il contratto, senza l’obbligo di inviare una comunicazione scritta alla compagnia. Un discorso a parte è invece previsto per le garanzie accessorie, che pur essendo sottoscritte nello stesso momento possono prevedere un contratto distinto.

Il Ddl Concorrenza ha esteso l’abolizione del tacito rinnovo anche alle garanzie accessorie a patto che siano inserite nello stesso contratto della polizza auto o stipulate in altro contratto ma contestuale alla propria Rc auto. Questa norma verrà applicata alle polizze sottoscritte a partire dalla data di entrata in vigore della norma, ovvero il 29 agosto 2017. Ciò vuol dire che per le polizze sottoscritte prima di questa data saranno applicate le vecchie regole.

La recente norma approvata dal Parlamento reintroduce dunque il meccanismo del tacito rinnovo ma solo per le polizze in scadenza del ramo danni, ovvero per le coperture «non obbligatorie», quelle cioè stipulate dal consumatore in aggiunta (e dietro propria scelta) sulla normale polizza rc auto. Si pensi, ad esempio, all’assicurazione per i danni a cose presenti sul veicolo.

 

Cosa fare quando scade la polizza auto?

Con l’abolizione del tacito dell’assicurazione auto gli automobilisti non dovranno più l’obbligo di inviare una comunicazione alla propria compagnia assicurativa con l’avvicinarsi della scadenza della polizza. Si potrà infatti decidere se rinnovare il contratto o cambiare compagnia assicurativa. In quest’ultimo caso l’uso del comparatore di tariffe SuperMoney renderà la scelta molto più rapida ed efficace, permettendo di selezionare in pochi click la polizza auto più vantaggiosa del mercato.

Domande frequenti

Che cos’è la Responsabilità Civile Auto?

Cosa sono le garanzie accessorie?

Aggiornamento massimali minimi assicurazione auto 2017?

Assicurazione auto scaduta: quali conseguenze?

Leggi tutti i commenti