R.C.A - Responsabilità civile auto

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Rc auto: scopri di cosa si tratta

Rca auto cos’è?:

L’ assicurazione auto, conosciuta anche come Rca o Rc Auto (Responsabilità civile auto) è la polizza assicurativa obbligatoria per tutti i mezzi a motore che circolano sul territorio italiano: il suo scopo è garantire il risarcimento di eventuali danni provocati a terzi durante la circolazione. La legge che stabilisce l’obbligatorietà dell’Rca Auto è la n° 990 del 24 dicembre 1969. Nell’articolo 1 si legge:
I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi non possono essere posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate se non siano coperti secondo le disposizioni della presente legge, dall'assicurazione per la responsabilità civile verso terzi prevista dell’art. 2054 del C.C.

Rca auto: Quanto costa? Come si calcola il premio? 

L’obbligo si stipulare una polizza Rc auto non riguarda soltanto i proprietari dei veicoli, ma anche le compagnie assicurative, che non possono rifiutarsi di concedere una polizza Rca ad un automobilista. Le condizioni del contratto di Rca Auto vengono stabilite dalle società di assicurazione, che fissano il premio assicurativo che ogni guidatore dovrà pagare per la sua Rca. Il prezzo della polizza Rc Auto è calcolato sulla base di molti fattori tra cui: la tipologia del veicolo da assicurare, l’area geografica, l’età del guidatore, l’anzianità di patente (neopatentato o meno), numero e frequenza di incidenti.
Ci sono diversi modi per calcolare il premio dell’Rca Auto: il sistema più diffuso è quello del bonus-malus, che premia i guidatori virtuosi (quelli cioè che presentano minore rischiosità per incidenti) attribuendo loro un premio Rc Auto inferiore rispetto agli automobilisti che statisticamente hanno maggiori probabilità di fare incidenti. Per questo motivo, al momento di stipulare una nuova assicurazione Rca Auto, si fa riferimento alla ‘storia assicurativa’ di ogni automobilista.

Gli attestati di rischio:

A certificare i trascorsi del guidatore c’è l’attestato di rischio, un documento che attesta la classe di merito dell’assicurato - che indica il suo posizionamento nella scala bonus/malus - e gli eventuali sinistri provocati negli ultimi 5 anni.  
L’Rca prevede diciotto classi di merito: la classe di ingresso per i neopatentati e per chi si assicura per la prima volta è la quattordicesima. Un comportamento di guida virtuoso (senza incidenti) permette di risalire anno dopo anno la scala di merito fino a raggiungere la prima classe, quella in cui si paga il premio Rca Auto più basso. Al contrario, i guidatori indisciplinati (che provocano cioè sinistri) perderanno posizioni fino a raggiungere la diciottesima classe, in cui l’Rc Auto è più cara.

Ogni compagnia di assicurazione utilizza una scala di merito interna per stabilire il numero delle classi dell’Rca e le modalità di passaggio dall’una all’altra: per uniformare il sistema e rendere confrontabili le scale, l’ISVAP ha fissato per legge i parametri della classe di merito universale (CU), che prevede 18 classi identificate dal prefisso CU. In questo modo è stato semplificato il passaggio da una compagnia assicurativa all’altra. 


Oltre al sistema bonus-malus, esistono dei contratti di Rc Auto che prevedono il pagamento di una franchigia in caso di incidente: il premio assicurativo in questo caso risulterà più basso, ma in caso di sinistro una parte del risarcimento (stabilita nel contratto) sarà sempre a carico dell’assicurato.
Oltre all’Rca obbligatoria per legge, esistono numerose garanzie accessorie, ovvero polizze facoltative che possono essere stipulate a copertura di diversi tipi di danni. Le più frequenti sono furto e incendio, eventi atmosferici, cristalli, kasko, tutela legale, assistenza del conducente, atti vandalici.

 La polizza Rca Auto si paga in genere una volta all’anno e comporta un esborso di denaro notevole: un buon metodo per risparmiare è confrontare i preventivi Rca di numerose compagnie in modo da trovare quello più conveniente. Il nostro consiglio è di non rinnovare passivamente la tua polizza Rca in scadenza, ma di informarti sempre  sulle offerte che puoi trovare sul mercato. Grazie a SuperMoney puoi arrivare a risparmiare anche centinaia di euro sull’Rca auto, confrontando i preventivi di 20 compagnie.

Risparmia subito facendo un preventivo con le migliori compagnie >>

Leggi tutti i commenti