L'estate si avvicina e per gli oltre 3 milioni di caravanisti (o camperisti) italiani questo vuol dire prepararsi a lunghi viaggi per passare le vacanze nelle mete prescelte per quest'anno. Sebbene nessun appassionato se ne separerebbe, mantenere questi grandi veicoli a motore richiede sicuramente una spesa notevole, di cui fa parte anche il costo dell'assicurazione autocaravan. Infatti, proprio come le automobili non possono circolare senza una regolare assicurazione auto, anche autocaravan e camper devono essere coperti da una polizza per poter viaggiare in strada.

Caratteristiche di un'assicurazione autocaravan

Un'assicurazione autocaravan o camper non è poi molto diversa da una normale assicurazione auto. Certo si tratta di un mezzo che ha un uso particolare: rimane fermo per gran parte dell'anno – almeno nella maggior parte dei casi – e perciò accumula un chilometraggio annuale molto basso. Allo stesso tempo, è anche vero che in genere lo si usa per viaggi abbastanza lunghi, spesso con tratti percorsi di notte, e questo può aumentare il rischio di incidenti. Inoltre, il fatto che per periodi prolungati venga lasciato all'aperto lo espone a maggior probabilità di danni causati da imprevisti come eventi atmosferici o atti vandalici.

Infine, poiché per definizione è un mezzo 'condiviso' da più persone, è abbastanza frequente che più persone si alternino alla guida: è bene quindi che tutti i possibili 'piloti' siano assicurati.

DA LEGGERE: Assicurazione ciclisti: come funziona e qualche esempio

Assicurazione autocaravan: che tipo di coperture richiedere?

Oltre all'obbligatoria Responsabilità Civile, che copre i danni causati a terzi nei limiti del massimale indicato sul contratto, è possibile scegliere di aggiungere alla propria polizza altre garanzie accessorie per avere una copertura più estesa.

Alcune di queste sono condivise con le normali assicurazioni auto. È il caso della polizza furto e incendio, con cui ci si tutela dalla possibilità che il nostro autoveicolo venga rubato o prenda fuoco; oppure di una polizza Kasko, che copre qualsiasi danno subito dal caravan durante la circolazione in strada, indipendentemente dalla causa. Altre polizze molto gettonate sono quelle relative all'assistenza stradale – che garantisce un immediato aiuto in caso si sia costretti a fermarsi per un incidente od un guasto -e la polizza cristalli, con cui ci si tutela contro eventuali scheggiature o vere e proprie rotture del parabrezza, dei vetri laterali e del lunotto posteriore.

Ma esistono anche delle coperture assicurative specifiche per queste tipologie di autoveicoli. È il caso delle spese di lavaggio e disinfezione in caso di ritrovamento del mezzo dopo un furto, oppure della garanzia in caso di danni provocati a terzi dall'utilizzo di fornelli da campeggio esterni al veicolo. La RC dei trasportati copre invece i danni causati da coloro che sono a bordo ad altre persone od oggetti (ma non al camper stesso). Insomma, l'unico limite è la fantasia e l'intraprendenza delle compagnie assicurative. Ma quali offrono prodotti specifici per i caravan/camper?

Quali compagnie offrono copertura assicurativa per i caravan?

Diverse compagnie hanno cominciato a proporre in questi anni delle offerte specifiche per questa nicchia di mercato. Tra le più affermate e conosciute, citiamo Genialloyd, Genertel e Allianz: quest'ultima, grazie a un accordo con le associazioni di camperisti, garantisce anche sconti per le polizze di auto e moto se si sottoscrive la sua Convenzione Camper. Ma esistono anche compagnie specializzate, come RC Camper e CamperSereno. Tutte permettono di sottoscrivere, oltre alla RC obbligatoria, anche tante garanzie in più per consentire ai camperisti di godersi le vacanze senza troppe preoccupazioni.