L'assicurazione auto rappresenta una delle principali voci di spesa nei bilanci delle famiglie italiane. La situazione si complica ulteriormente nei casi in cui all'interno dello stesso nucleo familiare siano presenti più mezzi di trasporto. Proprio per trovare una soluzione a questo problema molte compagnie hanno introdotto delle particolari soluzioni. Diciamo subito che assicurare insieme auto e moto non è possibile, ma esistono comunque delle soluzioni alternative che consentono di ridurre notevolmente i costi. Ecco tutti i dettagli.

Assicurazione auto e moto insieme: di cosa si tratta?

La polizza assicurativa può essere una spesa molto impegnativa per una famiglia. Molto spesso, però, capita di avere necessità di acquistare un ulteriore mezzo per permettere gli spostamenti di uno dei familiari.

Se ti trovi in questa situazione ti starai sicuramente chiedendo se è possibile sottoscrivere un'assicurazione auto e moto unica. Magari per sfruttare la moto per i piccoli spostamenti in quanto certamente più adatta a districarsi negli ingorghi e più semplice da parcheggiare.

Il mercato assicurativo offre in questo caso varie soluzioni che consentono di assicurare insieme auto e moto con la stessa compagnia assicurativa, grazie alle formule multicontratto.

DA LEGGERE: Bollo auto prima immatricolazione: come funziona il primo pagamento

Assicurazione auto e moto insieme: come risparmiare?

Grazie alla Legge Bersani del 2007, il governo ha messo in attuazione una serie di provvedimenti che consentono di alleggerire le spese assicurative delle famiglie, ad esempio ereditando la classe di merito. Grazie a questa legge molte famiglie hanno potuto considerare l'ipotesi di acquistare un altro mezzo. Tale Legge va quindi incontro alle famiglie mono reddito, ai neopatentati oppure ai nuclei familiari che necessitano di una macchina e una moto per gli spostamenti quotidiani.

La Legge Bersani non è però solamente indicata per persone accomunate da uno stretto legame di parentela (figli con genitori, ad esempio); può essere estesa anche ad altre persone, purché esse siano nello stesso stato di famiglia. Ma come funziona? Quando si è intenzionati ad acquistare un secondo mezzo - moto, macchina, non c'è differenza -, è possibile richiedere alla compagnia assicurativa di usufruire dell'agevolazione prevista dalla Legge, che consiste nel succedere nella classe di merito più favorevole esistente nel nucleo di famiglia. Per ottenere questa agevolazione occorre presentare l'attestato di rischio della persona da cui vuoi ereditare la classe di merito e lo Stato di Famiglia, in modo da confermare l'appartenenza allo stesso nucleo familiare.

Tuttavia è bene ricordare che non è possibile pagare un unico premio assicurativo per due polizze, infatti l'auto e la moto prevedono diverse tipologie di rischio. Per risparmiare è quindi possibile sfruttare le agevolazioni della legge Bersani o informarsi sulle agevolazioni previste da alcune compagnie assicurative.

Soluzioni assicurative alternative?

Poniamo il caso che possiedi una macchina ed una moto ma quest'ultima viene effettivamente utilizzata solo per pochi mesi all'anno, magari durante la stagione estiva. Sfruttando questo metodo puoi richiedere un'assicurazione temporanea. Il premio assicurativo pagato sarà congelato e utilizzato successivamente nel momento della riattivazione dell'assicurazione. In questo caso bisognerà indicare il periodo di utilizzo del mezzo in fase di sottoscrizione del contratto assicurativo.

Esistono delle coperture assicurative che hanno una validità di pochi giorni. Ovviamente si tratta di soluzioni attuabili in particolari circostanze e in questi casi bisognerà sempre valutare il livello di convenienza.