Come si gestisce l'assicurazione di un'auto demolita? Se hai stipulato un'assicurazione auto e hai recentemente deciso di cambiare la tua autovettura con un modello nuovo, provvedendo dunque a rottamare il tuo vecchio, è possibile che tu ti stia chiedendo come vanno gestite le pratiche con la vecchia assicurazione, in che modo è possibile cessarla e quali eventuali rimborsi ti sono riconosciuti. In questo articolo andiamo proprio a spiegarti cosa devi fare in questi casi. Prosegui nella lettura per saperne di più.

Assicurazione auto demolita: l'interruzione dell'assicurazione

Iniziamo con il precisare che in caso di rottamazione auto due sono le operazioni che possono coinvolgere la tua polizza auto. L'operazione di trasferimento dell'assicurazione dall'auto demolita ad una nuova vettura oppure la cessazione definitiva del contratto RC Auto.

Partiamo dal caso più semplice, ovvero da quello per interrompere l'assicurazione auto. Stiamo parlando di quelle situazioni in cui si procede alla demolizione della propria auto senza acquistarne una nuova. In tali circostanze, l'unica cosa di cui dovrai farti carico è l'interruzione della polizza auto.

Per farlo è necessario darne comunicazione alla tua compagnia assicurativa che, una volta ricevuta la tua segnalazione, provvederà ad interrompere il tuo contratto RCA. Tieni inoltre presente che nella maggior parte di questi casi è possibile ottenere il rimborso del premio assicurativo per il periodo che intercorre tra la data di rottamazione dell'auto e la fine del tuo contratto assicurativo.

Per farti un esempio, se hai già pagato il premio assicurativo fino ad aprile e stai rottamando la tua auto a gennaio, la compagnia assicurativa provvederà a fornirti un rimborso sulla parte di premio prevista da febbraio ad aprile, in quanto tu, in quel periodo di tempo, avrai già cessato il tuo rapporto con la compagnia. In questo modo ti è possibile rottamare la tua auto quando e come vuoi, permettendoti di riottenere una parte del premio già pagato.

DA LEGGERE: Scadenza assicurazione auto: i 15 giorni di tolleranza valgono sempre?

Assicurazione auto demolita: cosa fare in caso di acquisto di una nuova auto

Se stai invece pensando di rottamare la tua vecchia macchina per acquistarne un'altra nuova, potrai procedere al trasferimento dell'attuale polizza sulla nuova vettura. Così facendo, ti sarà possibile mantenere tutti i benefici associati alla tua attuale polizza, come ad esempio la classe di merito.

Inoltre, in fase di trasferimento dell'assicurazione dall'auto rottamata a quella nuova, potrai anche andare a riformulare (qualora lo desiderassi) alcune specifiche del tuo contratto RCA come ad esempio l'opzione di pagamento rateizzato al posto di quello semestrale o annuale così da diluire il pagamento del premio RCA.

Nel caso in cui invece tu abbia intenzione di rottamare la tua auto e volessi sì acquistare un nuovo veicolo, ma non desideri comprare la nuova auto immediatamente, potrai richiedere alla tua compagnia di mantenere "ibernata" la tua polizza, fino a un periodo massimo di un anno. Affiché questa operazione vada a buon fine sarà comunque necessario consegnare l'attestato di rottamazione della tua vecchia auto alla compagnia assicurativa affinché quest'ultima possa avere prova effettiva dell'avvenuta rottamazione.