Ti sei accorto di avere la patente scaduta o vicina alla scadenza? In questo articolo ti spieghiamo quali sono i documenti per il rinnovo della patente, quali procedure devi seguire e quali costi devi mettere in conto.

Ogni quanto scade la patente?

Una volta superato l'esame per la patente, sembra non arrivare mai il tempo in cui bisognerà rinnovarla. Nonostante ciò, prima o poi arriva il momento in cui si è costretti a rinnovare la patente. Prima di tutto occorre sottolineare che il rinnovo della patente è direttamente correlato a due fattori: l'età e la tipologia di patente posseduta.

Nel caso della patente B o A, il rinnovo è previsto ogni 10 anni fino all'età di 50 anni; passato questo limite, il rinnovo scatterà ogni 5 anni in età compresa fra i 50 e 70 anni e ogni 3 anni dopo i 70 anni. Le cose cambiano per la patente di tipo C: per quest'ultima il rinnovo è ogni 5 anni fino all'età di 65 anni ed ogni 2 anni dai 65 anni in su.

Infine, la patente D si rinnova ogni 5 anni fino ai 60 anni di età e ogni anno dopo i 60 anni. E per quanto riguarda la patente di categoria E? Per questa bisogna seguire la validità della patente a cui è associata: BE, CE e così via. Per facilitare il rinnovo della patente, dal 19 gennaio 2013, a seguito di quanto stabilito nell'articolo 7 del decreto legge 9 febbraio 2012, la data di scadenza delle patenti A e B coincide con il giorno del proprio compleanno.

Si tratta di un piccolo escamotage che ti permette di non dimenticare più la data di rinnovo della tua patente. Per quanto riguarda i costi del rinnovo, bisogna effettuare due versamenti presso un ufficio postale. Il primo di 10,20 euro sul C/C 9001 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri; il secondo da 16,00 euro a titolo di imposta al C/C 4028. Per quanto riguarda la visita medica, quest'ultima viene pagata presso la struttura sanitaria di competenza.

Documenti per rinnovo patente di guida

I documenti per il rinnovo patente sono:

patente di guida scaduta o in scadenza

  • carta d'identità oppure il passaporto
  • tessera sanitaria
  • due foto formato tessera uguali
  • ricevuta dei versamenti di 10,20€ e 16€
  • autocertificazione per eventuali patologie

A visita conclusa e di esito positivo, ti verrà rilasciato un documento provvisorio con validità di 60 giorni in attesa dell'arrivo della nuova patente formato tessera per posta.

DA LEGGERE: Come effettuare il rinnovo della patente B?

Patente scaduta: come funziona all'estero?

Nel caso in cui ti fossi stabilito in un paese dell'Unione Europea, il rinnovo della patente avviene esclusivamente presso un'autorità dello Stato in cui ha sede la tua residenza. È però buona prassi controllare il sito della Farnesina a livello della sezione "rete diplomatica" per controllare la procedura ed eventuali cambiamenti.