Quando si acquista una vettura nuova, le prime cose da fare sono immatricolazione e assicurazione. Se della prima si preoccuperà molto probabilmente la stessa concessionaria, della seconda dovrai invece occupartene tu. Una buona idea è quella di iniziare a chiedere qualche preventivo di assicurazione anche se l'auto è ancora da immatricolare, così da avere le idee chiare una volta che il tuo mezzo sarà pronto e autorizzato a circolare.

Una volta acquistata e immatricolata la vettura, il passo successivo è infatti sottoscrivere una copertura assicurativa per la responsabilità civile, obbligatoria per legge. Se vuoi portarti avanti sappi che ti è possibile richiedere un preventivo di assicurazione anche per un'auto ancora da immatricolare, così da iniziare a farti un'idea di quale compagnia potrebbe essere più conveniente in base alle tue specifiche esigenze.

Di seguito vediamo quindi quali documenti occorrono per immatricolare una macchina in Italia, qual è il costo dell'intera operazione e come fare per chiedere un preventivo di assicurazione per un veicolo non ancora immatricolato.

Cosa serve per immatricolare un'auto?

Ma cosa significa immatricolare un'auto di preciso? Significa registrarla all'anagrafe dei mezzi autorizzati a circolare in Italia. È la prima cosa da fare quando si acquista un'auto nuova e solitamente è lo stesso concessionario a portare avanti le pratiche al posto tuo, appoggiandosi ad agenzie di pratiche auto convenzionate.

Serviranno quindi il tuo codice fiscale, la carta di identità e il modello TT2120 per l'autocertificazione di residenza. Una copia di questi documenti verranno quindi trasmessi alla Motorizzazione, mentre al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) andrà inviato l'atto di vendita per la registrazione.

Solo per i cittadini extracomunitari è necessario anche allegare il permesso di soggiorno, mentre per le società occorrono documento di identità, codice fiscale e modello TT2120 del rappresentante legale e la dichiarazione sostitutiva di iscrizione alla Camera di Commercio.

DA LEGGERE: Preventivo assicurazione per auto da acquistare: come si calcola?

Quanto costa immatricolare l'auto in Italia?

Il costo per l'immatricolazione e la registrazione al PRA varia da regione a regione e si compone delle seguenti voci:

  • 27 euro di emolumenti ACI
  • 32 euro di imposta di bollo per iscrizione al PRA
  • 10,20 euro di diritti al Dipartimento dei Trasporti
  • 32 euro di imposta di bollo per il rilascio della carta di circolazione
  • imposta provinciale di trascrizione, che varia a seconda della provincia e del tipo di veicolo
  • costo della targa, che varia anch'esso a seconda della provincia

Complessivamente, parliamo di una spesa che oscilla dai 300 ai 350 euro, necessaria affinché il tuo veicolo sia autorizzato alla circolazione.

Come chiedere un preventivo di assicurazione per un'auto da immatricolare?

Una volta che avrai ottenuto targa e carta di circolazione, prima di poter ritirare il mezzo dovrai attivare una copertura assicurativa. Ecco perché ti conviene muoverti per tempo, chiedendo più preventivi per poter valutare le condizioni offerte da compagnie diverse.

Attraverso il nostro portale di confronto assicurazione auto potrai calcolare più preventivi in pochi minuti, semplicemente inserendo i dati relativi al tipo di auto che desideri acquistare (marca, modello, allestimento, ecc.). Il servizio è completamente gratuito e ti consente di risparmiare diverse centinaia di euro sul costo della polizza auto. Perché non provare?