Il cambio gomme estive è un argomento apparentemente complesso, ma in realtà non lo è affatto. Come ogni anno, oltre alle classiche spese di bollo e assicurazione auto, la stagione invernale comporta l'obbligo di attrezzarsi di equipaggiamenti adeguati ad affrontare i pericoli provocati da neve e ghiaccio. In vista del termine della stagione, tuttavia, diventa altrettanto importante adeguare il proprio veicolo all'innalzamento delle temperature con il cambio gomme. Vediamo, dunque, tutte le informazioni necessarie su come prepararsi al meglio a questo intervento.

Cambio gomme estive: è davvero necessario?

Se da una parte la dotazione di pneumatici invernali garantisce una maggiore sicurezza e un'aderenza sufficiente per poter affrontare anche le situazioni più complicate con neve o ghiaccio, è altrettanto importante - anzi più importante - non sottovalutare la necessità di effettuare l'operazione inversa all'arrivo della stagione calda.

Nella stagione fredda, infatti, le gomme cosiddette "da neve" possono essere sostituite, almeno a livello di norme, da soluzioni di emergenza alternative dotandosi di catene da neve da installare in caso di necessità. Con l'inizio della bella stagione, al contrario, non esistono alternative se non la reinstallazione di pneumatici adeguati, in quanto le gomme invernali precedentemente installate risultano particolarmente sensibili alle alte temperature, comportando il rischio di danneggiamento e addirittura di scioglimento del battistrada. Un rischio, insomma, da non sottovalutare assolutamente.

In ogni caso, fatta questa dovuta premessa, è necessario prendere atto che la sostituzione delle gomme estive non deve rappresentare semplicemente un consiglio, ma un obbligo vero e proprio che, nel caso venisse ignorato, comporterebbe delle sanzioni tutt'altro che indifferenti. L'unica eccezione, in questo caso, è legata a tutti coloro che abbiano attrezzato la propria auto con un set di gomme 4 stagioni, le uniche in grado di poter garantire una buona autonomia per tutto l'anno senza rischi per la sicurezza e senza andare contro il codice stradale.

DA LEGGERE: I consigli di SuperMoney per la manutenzione auto per l'inverno

Cambio gomme estive: cadenze e possibili sanzioni per il 2017

L'ultima circolare ministeriale prevede l'entrata in vigore per l'obbligo di sostituzione degli pneumatici a partire dal prossimo 15 aprile 2017. Da questa data, gli automobilisti hanno un mese di tempo per ripristinare la dotazione estiva del veicolo, fino al termine ultimo fissato per il 15 maggio 2017.

Dopo quest'ultima scadenza tutti coloro che non avranno provveduto alla sostituzione degli pneumatici invernali, identificabili come gomme di tipo M+S, potranno andare incontro a delle sanzioni amministrative. Con i controlli da maggio fino al prossimo mese di ottobre, le multe saranno quantificabili dai 422 ai 1.695 euro, con possibile ritiro della carta di circolazione e obbligo di visita e prova presso la sede più vicina della Motorizzazione Civile.

Esenzione dall'obbligo di cambio gomme estate-inverno

Esiste comunque una piccola eccezione per quanto riguarda l'obbligo di installare le gomme estive. L'esenzione, in questo caso, è applicabile unicamente nel caso il codice di velocità - la velocità massima alla quale un pneumatico può viaggiare - delle gomme montate sia uguale o superiore a quello indicato sul libretto del veicolo alla voce "Pneumatici".

Rimane consigliabile, in ogni caso, procedere sempre tempestivamente alla sostituzione degli pneumatici in base alla stagione o, eventualmente, dotarsi di un set di gomme 4 stagioni valido per tutto l'anno.