L'assicurazione furto e incendio auto è forse la garanzia accessoria più diffusa, che molti guidatori scelgono di sottoscrivere per ampliare la copertura offerta dalla sola rca obbligatoria per Legge. Nonostante l'aggiunta di queste garanzie faccia aumentare il costo dell'assicurazione auto, sono infatti tanti gli automobilisti che scelgono di non rinunciarvi pur di sentirsi più sicuri.

In questo modo anche se non hai un box privato e sei quindi costretto a lasciare la macchina in strada durante la notte potrai andare a dormire più tranquillo, sapendo che eventuali danni ti saranno rimborsati. Vediamo quindi nel dettaglio cosa comprende l'assicurazione auto furto e incendio, cercando di capire in quali casi interviene e a quanto ammonterebbe il risarcimento.

Come funziona l'assicurazione furto e incendio auto?

La garanzia furto e incendio comprende in realtà due polizze distinte, quella contro il furto e quella contro il rischio incendio, che di fatto vengono vendute quasi sempre accoppiate. Vediamo nel dettaglio cosa copre e quando interviene ciascuna di queste due garanzie accessorie.

In particolare, l'assicurazione furto interviene a coprire i danni non solo nel caso in cui qualcuno riesca effettivamente a rubarti l'auto, ma anche per tentativi di furto o scasso. Inoltre, la polizza risarcisce anche la sottrazione di parti del veicolo, come ad esempio cerchioni o gomme. Al contrario, non è previsto nessun indennizzo per gli oggetti contenuti all'interno del veicolo. In caso di distruzione dell'auto, il risarcimento sarà pari al valore commerciale del mezzo al momento in cui si è verificato il danno, mentre in caso di danneggiamento riceverai il rimborso solo per le singole parti danneggiate.

L'assicurazione incendio interviene invece in tutti quei casi in cui il tuo mezzo subisca danni derivanti da eventi legati al fuoco, come ad esempio scoppi dovuti a cortocircuiti o surriscaldamento del motore, oppure fulmini. Anche in questo caso la copertura riguarda però solo il valore commerciale del veicolo al momento in cui si è verificato il danno, non gli oggetti contenuti al suo interno, e non interviene se la causa dell'incendio è doloso o dovuto a una disattenzione o a un comportamento scorretto tuo o dei tuoi congiunti.

DA LEGGERE: Polizza furto e incendio: copre anche i danni parziali?

Quanto costa l'assicurazione furto e incendio?

Ovviamente, sottoscrivere la garanzia furto e incendio comporterà un aumento del premio annuale, variabile in funzione del valore economico della tua vettura. Il calcolo del premio viene infatti effettuato sulla base del valore commerciale del veicolo assicurato, che rappresenta tra l'altro il risarcimento massimo che potresti ottenere in caso di distruzione o furto dello stesso. Tale valore differisce ovviamente dal prezzo di listino e viene rinegoziato al ribasso di anno in anno, mano a mano che aumenta l'età e quindi l'usura del mezzo.

Per quanto riguarda il costo dell'assicurazione furto e incendio auto, possiamo dire che si tratta di un aumento che oscilla tra le poche decine di euro fino anche a un centinaio o più in caso di vetture particolarmente nuove e costose.

A chi conviene l'assicurazione furto e incendio auto?

Questa garanzia accessoria è particolarmente indicata per quei guidatori che non dispongono di un box privato e che quindi sono soliti lasciare l'auto parcheggiata in strada anche durante le ore notturne. Questo a maggior ragione se possiedi un'auto nuova, dall'alto valore commerciale, o se abiti in una zona con un tasso di criminalità abbastanza elevato. Al contrario, se risiedi in un piccolo paese dove tutti si conoscono o se non lasci quasi mai l'auto parcheggiata in strada, questa garanzia potrebbe essere superflua.