Ormai non è un mistero per nessuno: l'assicurazione auto per neopatentati è molto più cara rispetto alle polizze proposte a chi ha maturato più anni di esperienza alla guida. Per contenere i costi, la soluzione migliore è ancora una volta il confronto, così da rivolgersi alla compagnia che propone le tariffe più convenienti per il proprio profilo di automobilista (inesperto, esperto, ecc.).

In questo articolo vediamo quindi qualche esempio di polizze auto per i guidatori più inesperti, e ne confronteremo i premi con quelli che sarebbero invece applicati a degli automobilisti con più anni di esperienza alle spalle. Prima però, cerchiamo di capire perché l'Rc auto per i neopatentati è così cara e cosa si può fare per risparmiare sul premio annuale.

Quanto paga di assicurazione auto un neopatentato?

L'assicurazione auto per chi ha preso da poco la patente costa in media dai 200 ai 1.000 euro in più rispetto a una polizza stipulata da un guidatore più esperto. Nonostante quello che si potrebbe pensare, tuttavia, la poca esperienza alla guida è solo parte del problema: a contribuire all'aumento del premio è in buona misura la giovane età. Le compagnie assicurative tendono infatti ad applicare prezzi maggiori ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 26 anni, poiché considerati più a rischio incidenti.

Migliori assicurazioni auto per neopatentati

Per darti un'idea di quanto costano le polizze auto per neopatentati abbiamo effettuato un confronto sul nostro portale ipotizzando il seguente profilo di guidatore: 20 anni, patente conseguita nel 2014, circa 6.000 km percorsi in un anno, residente a Milano. Per quanto riguarda la vettura automobile abbiamo preso come modello una Fiat 500, senza possibilità di box privato per il ricovero notturno.

In base a questi parametri, le polizze solo rc auto più convenienti sono offerte da:

  • ConTe.it con un premio annuale pari a ca. 760€
  • Quixa con un premio annuale pari a ca. 1.675€
  • Direct Line con un premio annuale pari a ca. 2.170€

Per la stessa vettura e la stessa polizza, un guidatore con 20 anni di esperienza alla guida pagherebbe invece:

  • ConTe.it con un premio annuale pari a ca. 545€
  • Direct Line con un premio annuale pari a ca. 980€
  • Quixa con un premio annuale pari a ca. 1.179€

Una bella differenza, che oscilla quindi tra i 200 e i 1.000 euro a seconda della compagnia.

DA LEGGERE: Neopatentati e assicurazione auto: come contenere i costi?

Neopatentati: come risparmiare sull'rca?

Visti i prezzi proibitivi delle polizze auto per chi ha appena preso la patente, è più che lecito cercare ogni modo possibile (e legale) per risparmiare. In questo senso un aiuto arriva dalla cosiddetta Legge Bersani, che dà la possibilità al giovane neopatentato di ereditare la classe di merito di un membro del suo nucleo familiare.

Il figlio che si compra la prima auto da solo o a cui la regalano potrà quindi assicurarla a suo nome acquisendo ad esempio la CU 1 del padre o della madre. Ovviamente questa classe ereditata non avrà lo stesso prezzo di una classe naturale, ma sicuramente costerà molto meno rispetto alla CU 14 di partenza.

Un altro modo per risparmiare qualcosa sul premio assicurativo potrebbe essere quello di stipulare un'assicurazione a km, ideale per chi non utilizza molto l'auto. In questo modo si pagherà una tariffa proporzionale al numero di km percorsi nell'arco dell'anno, riuscendo a ridurre sensibilmente il premio.