Gli incidenti stradali con auto sono accadimenti piuttosto frequenti che, nei casi meno gravi, possono essere risolti con una semplice constatazione amichevole fra i conducenti delle vetture. In alcune situazioni però, a sinistro stradale avvenuto non è sempre così semplice stabilire di chi sia la colpa.

A questo proposito, recentemente ti abbiamo spiegato che cosa succede in caso di incidente in fase di parcheggio e di come bisogna comportarsi quando si causa un incidente uscendo dal parcheggio in retromarcia. Oggi abbiamo invece deciso di capire quali sono le conseguenze di un incidente con auto parcheggiata in divieto di sosta e fermata.

Auto parcheggiata in divieto di sosta e fermata, cosa comporta?

Prima di andare ad analizzare che cosa succede in caso di incidente stradale con auto parcheggiata in divieto di sosta e fermata, è importante sottolineare che parcheggiare in divieto di sosta è una violazione del Codice della Strada.

L'art 158 del Cds, che disciplina le norme di comportamento in merito al divieto di fermata e di sosta dei veicoli prevede, infatti una sanzione amministrativa per parcheggio in divieto di sosta variabile a seconda del veicolo coinvolto:

  • da 24 euro fino a un massimo di 163 euro per moto e scooter
  • da 84 euro fino a 335 euro per le automobili e le restanti vetture

Per alcune violazioni, oltre all'ammenda potrebbe essere previsto anche il decurtamento di due punti dalla patente di guida.

DA LEGGERE: Incidente stradale: quando chiamare la polizia?

Incidente con auto in sosta vietata: di chi è la colpa?

Un veicolo parcheggiato in divieto di sosta e fermata, oltre che essere soggetto a una multa, comporta un'occupazione, seppur momentanea, della carreggiata che può arrivare a ridurre o limitare l'intera viabilità. Un veicolo in sosta vietata può inoltre essere un pericolo anche per gli altri automobilisti e i pedoni arrivando anche a generare un incidente stradale.

Ma che cosa succede se mentre si è alla guida del proprio veicolo si fa un incidente stradale con un'auto parcheggiata in divieto di sosta? E come funziona il risarcimento danni per sinistro stradale con auto in sosta?

La questione è piuttosto complessa e per rispondere a queste domande è necessario analizzare alcune situazioni specifiche. Innanzitutto è importante distinguere il sinistro stradale con il solo danneggiamento delle cose, ad esempio in caso di tamponamento auto in sosta,  da quello con danneggiamento di persone.

In caso di incidente stradale con danneggiamento a cose, da un semplice urto fino a sinistri più gravi, viene considerato responsabile il conducente che, non avendo visto il veicolo sostato, ha generato l'incidente. In queste situazioni, l'automobilista della macchina parcheggiata in divieto di sosta e fermata sarà invece soggetto solo alla sanzione amministrativa normalmente prevista per questo genere di infrazione.

Le responsabilità cambiano quando l'incidente stradale con auto in divieto di sosta comporta un danneggiamento a persone. In questi casi la colpa del sinistro va a ricadere sull'automobilista che ha parcheggiato la propria vettura presso una sosta non autorizzata.

Infine, qualora il sinistro abbia comportato anche il decesso di una persona, la Corte di Cassazione può arrivare a condannare per omicidio colposo l'automobilista in sosta vietata.