Numerosi possono essere i motivi per cui si può essere multati quando si è alla guida del proprio mezzo a due o quattro ruote: dal più classico per guida con cellulare in mano a quello più insolito per guida senza occhiali o con la mano fuori dal finestrino. Fra tutte le possibili sanzioni amministrative, quelle più diffuse restano sempre e comunque le multe per eccesso di velocità.

Tra autovelox, tutor in autostrada e i controlli a livello locale c'è poco da star tranquilli: le probabilità di essere sorpresi a non rispettare i limiti di velocità sono piuttosto alte e in questi casi il rischio di essere sanzionati si tramuta molto spesso in realtà. Ma a quanto ammontano le sanzioni per questo genere di infrazioni e qual è il livello di tolleranza per eccesso di velocità?

Quali sono i limiti di velocità?

Conoscere quali sono i limiti di velocità in vigore sul territorio italiano è un buon punto di partenza per evitare di doversi far carico di ammende indesiderate o di ritrovarsi a fare ricorso per una multa ingiusta che si rivela poi però essere del tutto legittima.

A questo proposito devi sapere che i limiti di velocità previsti in Italia sono indicati nell'Articolo 142 del Codice della Strada e che questi possono variare sulla base di quattro variabili: il tipo di strada, le condizioni atmosferiche, tipo di conducente e tipologia di veicolo.

Per quanto riguarda le diverse tipologie di strada, le velocità massime tollerate sono le seguenti:

  • Autostrade. Il limite di velocità previsto dal Cds è di 130 km/h (100 Km/h per i neopatentati) in condizioni atmosferiche ottimali mentre si abbassa a 110 Km/h qualora queste non siano buone e a 50 Km/h in caso di nebbia con visibilità minore di 100 metri.
  • Strade urbane. Il limite di velocità sulle strade urbane è invece di 50 Km/h. A questo proposito è importante sottolineare che questo tipo di strade non sono identificate da specifici segnali stradali. E' necessario quindi affidarsi ai segnali di ingresso nel centro urbano, ovvero i classici cartelli rettangolari che riportano il nome del paese o della frazione, e quelli con la barratura in uscita.
  • Strade extraurbane principali. Sulle tangenziali vige invece un limite di 110 Km/h (90 Km/h per i neopatentati) e queste sono riconoscibili grazie ai cartelli che raffigurano due carreggiate delimitate su sfondo blu (simili a quelli delle autostrade che sono però su sfondo verde).
  • Strade extraurbane secondarie. Queste strade hanno invece un limite di 90 Km/h e si tratta generalmente di strade che coprono tratti lunghi. Rientrano in questa categoria anche molte strade statali.

DA LEGGERE: Che cosa succede se mi fermano senza patente?

Tolleranza per eccesso di velocità e sanzioni amministrative

Fatti salvi i limiti di velocità che si differenziano in base alla tipologia di strada vediamo invece ora qual è l'entità della multa che ci dobbiamo aspettare se abbiamo superato i limiti previsti dal Codice Stradale.

Prima di passare ad analizzare a quanto ammontano le multe per eccesso di velocità, è importante però sottolineare che il sistema di determinazione delle multe prevede una tolleranza per eccesso di velocità.

In particolare il Codice della Strada prevede una tolleranza di pari a 5 Km/h fino a 100 km/h che sale al 5 % sopra i 100 Km/h. Se ad esempio il limite di velocità è di 50 Km/h e tu stai viaggiando a 55 Km/h non si infrange il codice della strada. Se viaggi invece in autostrada il limite si sposta a 130 Km/h al quale si deve aggiungere il 5 % e quindi il limite di velocità ammesso diventa di 136,5 Km/h.

La sanzione amministrativa aumenta al crescere della differenza con il limite di velocità:

  • fino a 10 Km/h superiori al limite ci si deve aspettare una multa compresa fra i 39 euro e i 159 euro;
  • oltre i 10 Km/h e fino ai 40 Km/h superiori al limite la sanzione può andare dai 159 euro ai 639 euro e comporta anche la decurtazione di 3 punti dalla patente;
  • oltre i 40 Km/h e fino ai 60 Km/h superiori il limite l'ammenda è compresa fra i 500 euro e i 2.000 euro con decurtazione di 6 punti dalla patente e può prevedere anche la sospensione della patente da 1 a 3 mesi (sanzione accessoria);
  • se si supera il limite di velocità di oltre 60 Km/h la multa sarà compresa fra 779 euro e i 3.119 euro, saranno sottratti 10 punti dalla patente e sarà prevista la sospensione di quest'ultima dai 6 ai 12 mesi.

Infine ti ricordiamo che per i neopatentati così come per i conducenti professionali le sanzioni amministrative sono ancora più salate.