Per quanto riguarda gli incidenti stradali che avvengono all'interno di un parcheggio è necessario fare una distinzione fra parcheggi privati e parcheggi pubblici. Vediamo quindi di seguito come viene regolamentato un sinistro stradale all'interno di queste due aree così da capire in quali circostanze l'assicurazione auto copre i danni permettendo quindi di ottenere il risarcimento.

Incidente in parcheggio privato: l'rca copre i danni?

 Per quanto riguarda il parcheggio privato, stiamo parlando di un'area all'interno della quale è permesso sostare con il proprio veicolo ma che non rappresenta uno spazio pubblico.

I parcheggi privati non rientrano quindi nella definizione di strada sopra citata e perciò in caso di incidente in fase di parcheggio in queste zone, le compagnie non sono tenute a garantire la copertura assicurativa. Di conseguenza, in questi casi spetterà ai soggetti risarcire e coprire i danni causati.

DA LEGGERE: Incidente uscendo dal parcheggio in retromarcia: di chi è la colpa?

Incidente in un parcheggio pubblico: come avviene il risarcimento?

La situazione cambia invece quando l'incidente avviene in un parcheggio pubblico, ovvero in uno spazio considerato a tutti gli effetti parte integrante della strada e quindi soggetto alle norme del Codice della Strada.

Che si tratti di un parcheggio pubblico con accesso libero o con sbarra, interrato o a cielo aperto, delimitato o meno, questo è sempre regolamentato dal codice stradale così come dal codice civile (Art. 2054) che legifera le responsabilità e le colpe in materia di sinistro stradale. Ragion per cui in caso di incidente in fase di parcheggio su suolo pubblico, l'assicurazione è tenuta al risarcimento danni.

Per avere la certezza di sostare in un parcheggio pubblico, il documento che dà prova certa di quest'eventualità non può essere altro che la visura catastale, ub documento facilmente reperibile presso gli uffici appositi del proprio Comune di residenza.

In queste circostanze è quindi possibile richiedere la domanda di risarcimento alla propria compagnia assicurativa, eccezion fatta per i casi di auto parcheggiata trovata incidentata per conto di ignoti, ovvero quando ci si ritrova con una vettura danneggiata in un parcheggio ma non è possibile risalire agli estremi del colpevole come ad esempio dati personali e targa.