Come si ottiene il risarcimento a seguito di un incidente senza CID? Basta avere il numero di targa dell'altra auto? Rimanere coinvolti in un incidente stradale è un'eventualità molto probabile nella vita di ogni automobilista.

Quando ciò avviene, solitamente si compila e si firma il cosiddetto modulo CID, ovvero la constatazione amichevole tra le due parti. Ma cosa succede in caso di incidente senza CID? Come si richiede il rimborso? Basta segnarsi il numero di targa dell'altra automobile? In questo articolo cercheremo di fornirti tutte le informazioni utili e tutte le risposte alle tue domande.

Che cos'è il CID?

Il CID è il così detto Modello di Constatazione Amichevole di Incidente, questo tipo di modello è previsto dalla Costituzione nei casi di indennizzo diretto, dunque in tutti quei casi in cui i conducenti di due veicoli coinvolti in un sinistro rinunciano alla procedura di liquidazione prevista dall'art. 3 della L. 39/77.

Il CID non è altro che un documento redatto e sottoscritto dai due conducenti del veicolo coinvolti nell'incidente. Nello specifico si tratta di uno strumento utile per accelerare la liquidazione del danno dei sinistri con danni a cose causati dalla collisione di due veicoli a motore. Il CID non può invece essere compilato in caso di danni a persone.

Incidente stradale: quando firmare il CID?

A seguito di un incidente stradale non è obbligatorio firmare il CID e quindi procedere con la constatazione amichevole. Infatti, ci sono delle situazioni in cui è meglio evitare di compilarlo e chiamare, invece, le autorità.

In generale, compilare il modello per la constatazione amichevole conviene perché è un documento che prova che c'è un accordo tra le parti su com'è avvenuto il sinistro stradale e su chi abbia le responsabilità. Inoltre, così facendo, non viene tirata in causa la Polizia e si velocizza il processo di rimborso da parte delle assicurazioni. Ovvero il cosiddetto "risarcimento diretto" che ti permette di ricevere i soldi direttamente dalla tua compagnia.

Quando invece non ci si trova d'accordo su ciò che è successo, ti consigliamo di non compilare la Constatazione Amichevole e di chiamare le autorità in modo che analizzino l'accaduto e facciano chiarezza sulla vicenda. E' importante tenere presente che il CID è un atto scritto riguardante l'incidente stradale: se non ti senti abbastanza tranquillo da mettere nero su bianco tutto quanto, allora è forse meglio non firmarlo.

Cosa fare in caso di incidente senza CID?

Fatta chiarezza su come funziona la Constatazione amichevole, vediamo come chiedere il rimborso in casi di incidente senza CID. Se quindi ci troviamo in uno dei casi sopra elencati in cui è meglio non compilare e firmare il modello per la constatazione amichevole, quali dati della controparte è bene segnarsi?

Quando ciò avviene, la prima cosa da fare è quella di prendere nota di tutti i dati dell'altro conducente, della sua automobile e dell'assicurazione: gli stessi che verrebbero inseriti nel CID.

Ricordati quindi di annotare le generalità, il numero di targa, i dati dell'assicurazione e i dati di eventuali testimoni. Inoltre è sempre meglio avere anche un numero di telefono dell'altro automobilista, qualora ci fosse la possibilità di incontrarsi e firmare il modello di constatazione amichevole in un secondo momento. Ti consigliamo anche di scattare qualche foto dell'incidente, soprattutto dei danni subiti dalle vetture.

Tutti i dati che hai raccolto andranno specificati, insieme a data, ora, luogo e descrizione dettagliata dell'incidente, in una lettera da inviare alla tua compagnia assicurativa. È sempre meglio spedire questa relazione tramite raccomandata A/R in modo da avere una ricevuta di ritorno

Sarà infine la tua compagnia a contattare l'assicurazione dell'altro automobilista, sia nel caso tu abbia la responsabilità dell'incidente, sia nel caso tu abbia ragione.

DA LEGGERE: Cosa fare in caso di tamponamento auto?

Incidente senza CID: tempi e modi per il rimborso

Se l'incidente non è stato una tua responsabilità, devi chiarirlo nella lettera da spedire alla tua assicurazione: specifica che "la responsabilità dell'incidente deve addebitarsi alla controparte". Fornisci quindi tutti i dati del veicolo che ha causato il sinistro e chiedi il risarcimento del danno.

Per quantificare il rimborso, recati da un meccanico o da un carrozziere e chiedi un preventivo. Allegalo, poi, alla relazione che hai scritto per la compagnia assicurativa.

Ovviamente, in caso di incidente senza CID, come dicevamo all'inizio, i tempi per il rimborso si allungano. Infatti, quella della constatazione amichevole è una pratica introdotta apposta per accelerare i tempi delle procedure burocratiche.

In ogni caso, senza il modello di constatazione amichevole chi ha subito il danno dev'essere rimborsato dall'assicurazione dell'altro vettura entro 60 giorni dalla richiesta. Se ciò non dovesse succedere, allora dovrai richiedere il sollecito portando tutta la documentazione alla compagnia della controparte.