Gli italiani, si sa, sono un popolo amante delle automobili. Una ricerca effettuata dalla compagnia assicuratrice Direct Line ha evidenziato che ben il 71% dei guidatori italiani possiede un veicolo ad uso esclusivo e solo il 26% lo condivide con il partner. Se poi guardiamo chi la lascia guidare ai figli, diventa il 3%. Insomma, l'automobile è una parte importante della propria vita e per questo si cerca di non badare a spese quando si parla di assicurazione auto. Ma, esattamente da cosa dipende il prezzo dell'assicurazione auto? Come puoi fare scelte che ti permettono di risparmiare?

Beh, un primo passo è sicuramente confrontare le migliori offerte presenti sul mercato assicurativo, magari utilizzando il nostro comparatore online di tariffe. Dopodiché, devi analizzare le caratteristiche del veicolo e le tue abitudini. Andiamo a vedere nel dettaglio come questi parametri influenzano il prezzo dell'assicurazione auto.

Prezzo dell'assicurazione auto: come viene calcolato il premio assicurativo?

Le compagnie assicurative si basano su molti dati diversi per calcolare il prezzo dell'assicurazione auto. Conoscere questi parametri può permetterti di risparmiare non poco: potrai infatti fare scelte più oculate quando decidi il modello di auto da acquistare, ad esempio. Possiamo dire, come regola generale, che il costo del premio assicurativo dipende essenzialmente dalla probabilità che un sinistro si verifichi oppure no: più è alta la probabilità, più sarà alto il costo.

Oltre al premio puro, però, che viene appunto determinato dalla probabilità di un incidente e dal costo medio dei sinistri auto, il costo dell'assicurazione auto viene anche incrementato da tasse e imposte, che pesano sul prezzo finale dell'assicurazione auto. Possiamo dire che il premio netto rappresenta il 53% di quello che paghi, gli oneri accessori (ovvero i costi che coprono le spese della compagnia assicurativa) il 16% e tasse e imposte coprono il restante 31%.

Prezzo dell'assicurazione auto: i fattori di rischio legati all'auto

Andando più nel particolare, andiamo a vedere quali sono i fattori che concorrono a determinare il cosiddetto rischio assicurativo, ovvero quel dato sulla base del quale viene calcolato il premio. Il calcolo totale del prezzo, infatti, dipende da tutta una serie di valutazioni che la compagnia compie su chi vuole acquistare una polizza assicurativa e su quale veicolo vuole applicarla.

Alcune caratteristiche del veicolo, infatti, influenzano il prezzo dell'assicurazione auto, una su tutte la potenza del motore: statisticamente, più è potente la macchina, più aumenta il rischio di incidente. Altri parametri importanti sono:

  • l'alimentazione del veicolo: la regola generale dice che meno costa il carburante, più utilizzerai l'auto e quindi si alza la probabilità di fare incidenti;
  • la presenza di accessori di sicurezza: ABS, airbag, scatola nera, antifurto satellitare etc. Sono tutti dispositivi che abbassano il costo dell'assicurazione perché rendono meno probabili incidenti, feriti e furti dell'auto;

DA LEGGERE: Assicurazione auto: quanto incide se l'auto è diesel o benzina?

Prezzo dell'assicurazione auto: i fattori di rischio legati all'assicurato

Ma alcuni fattori importanti che influenzano il costo della tua polizza assicurativa riguardano proprio te: alcune tue caratteristiche e le tue abitudini. Tra le prime, i parametri più considerati sono:

  • la tua età: più sei giovane, meno esperienza di guida hai;
  • da quanto tempo hai preso la patente: da meno tempo guidi, più c'è probabilità di fare incidenti;
  • la tua classe di merito: sulla base della tua storia assicurativa, vieni inserito in una determinata categoria che indica le probabilità che tu faccia un incidente. Più incidenti hai fatto nella tua carriera da guidatore, più è alto il premio assicurativo.
  • la tua professione: se fai un lavoro per il quale percorri molta strada, il prezzo dell'assicurazione auto sarà più alto.

Per quanto riguarda, invece, le tue abitudini, alcuni fattori che influiscono sul prezzo dell'assicurazione auto possono essere la provincia nella quale immatricoli il mezzo oppure il comune in cui risiedi, se lasci l'auto in garage, in un parcheggio sorvegliato oppure sulla strada oppure se utilizzi la macchina solo per lavoro o anche per il tuo tempo libero.

Insomma, la regola generale è sempre quella: più probabilità c'è che si faccia un incidente o ti venga rubata l'auto, più si alza il prezzo dell'assicurazione.