SuperMoney
0236571853

Da rete fissa
800 032424

Da rete mobile
0236571853

Lun-Ven • 9-13/15-19

Accertamento bollo auto: dopo 3 anni va comunque in prescrizione

-

Se ricevi un accertamento sul bollo auto, ma nessun altro avviso nei 3 anni successivi, la tassa è comunque prescritta

Guarda le immagini

Prescrizione bollo auto e accertamento Prescrizione bollo auto e accertamento

Come tutti sappiamo, il termine di prescrizione per la tassa automobilistica è di 3 anni. Ma cosa succede se in questo periodo arriva un avviso di accertamento per mancato pagamento del bollo auto? Anche se la situazione può sembrare complessa in realtà non lo è: la prescrizione parte comunque dopo la fine del terzo anno successivo a quello in cui l'accertamento diventa definitivo, cosa che avviene il 61° giorno dopo la notifica. Ma cerchiamo di procedere per gradi e capire bene come comportarsi in caso di accertamento sul bollo auto e prescrizione della tassa.

Prescrizione bollo auto: come si calcola?

Il bollo auto va pagato entro la fine del mese successivo a quello di scadenza. Ogni automobilista può calcolare l'importo esatto online, grazie agli strumenti messi a disposizione dall'ACI e dall'Agenzia delle Entrate. Se la tassa non viene pagata entro il termine prestabilito, allora verranno applicati sanzioni e interessi. In ogni caso puoi comunque regolarizzare la tua posizione volontariamente. Ma cosa succede invece se non lo fai?

DA LEGGERE: Bollo auto storiche: Regioni possono applicare sconto del 10%

Se non paghi il bollo auto, o paghi una cifra inferiore al dovuto, il recupero del credito da parte dell'Agenzia delle Entrate può avvenire entro i 3 anni successivi a quello in cui si sarebbe dovuto effettuare il pagamento della tassa automobilistica. Se ad esempio non hai pagato il bollo relativo al 2012, l'Agenzia aveva tempo fino al 31 dicembre 2015 per riscuotere il credito. Se in questi 3 anni no hai ricevuto alcun avviso di pagamento o notifica di cartella esattoriale, allora nessuno potrà più chiederti il pagamento del bollo auto del 2012.

Cosa cambia in caso di accertamento bollo auto?

La situazione però diventa un po' più complessa se durante i 3 anni successivi al mancato pagamento della tassa ricevi un avviso di accertamento sul bollo auto. Tuttavia, devi sapere che se durante i 3 anni ricevi un avviso di accertamento, ma a questo non fa seguito nessun altra azione volta alla riscossione della tassa entro i successivi 3 anni da quando l'accertamento diventa definitivo, allora il bollo cade comunque in prescrizione.

Torniamo all'esempio di prima per capirci meglio. Non hai pagato il bollo del 2012 e il 1° settembre 2015 l'Agenzia delle Entrate ti ha notificato un avviso di accertamento. Se entro il 31 dicembre 2018 non avrai ricevuto alcuna notifica di cartella esattoriale da parte di Equitalia, allora non ti potrà più essere chiesto il pagamento del bollo del 2012. In caso contrario, dovrai pagare la tassa dovuta con relative more e sanzioni.

Il conteggio dei 3 anni va però effettuato non a partire dalla data di notifica dell'avviso di accertamento, ma da quando questo diventa definitivo, cosa che avviene il 61° giorno dopo la notifica. Se quindi l'avviso ti fosse stato recapitato a dicembre 2015, il famoso bollo del 2012 andrebbe in prescrizione solo a partire dal 31 dicembre 2019, poiché l'accertamento diverrà effettivo solo nel 2016. 

TAG Bollo auto

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento


Vuoi rimanere sempre aggiornato?