In caso di incidente d'auto, la compagnia assicurativa del guidatore che ha la colpa risarcisce i danni riportati dall'altro veicolo e dalle persone che si trovavano a bordo. Ma vale lo stesso anche per gli animali domestici? Certamente chiunque abbia un amico a quattro zampe in casa si sarà posto questa domanda almeno una volta. Cerchiamo quindi di capire come funziona il risarcimento danni in caso di lesioni riportate dagli animali domestici a bordo dell'auto. Partiamo facendo l'esempio di un incidente d'auto in cui la colpa non è tua, ma della controparte.

Trasporto corretto

Se la colpa del sinistro non è tua, la polizza rc auto della controparte provvederà al risarcimento per i danni riportati da te e gli altri passeggeri, dal veicolo e anche dal tuo amico a quattro zampe, ma solo se questo era trasportato in modo corretto. L'articolo n. 169 del Codice della Strada stabilisce infatti che è possibile trasportare a bordo della propria auto un animale domestico nelle apposite gabbiette o trasportini, oppure nel vano posteriore a patto che sia separato dall'abitacolo da apposita rete. In sostanza, l'animale non deve recare intralcio a te che guidi. Se quindi stai trasportando la tua bestiola secondo queste regole l'assicurazione della controparte risarcirà anche gli eventuali danni riportati dal tuo piccolo amico.

DA LEGGERE: Bollo auto storiche: le Regioni possono applicare sconto del 10%

Trasporto scorretto

Se invece non stavi trasportando il tuo cane o il tuo gatto nel modo corretto e la compagnia assicurativa della controparte può dimostrarlo, questa potrà scegliere di non risarcire i danni subiti dal tuo animale domestico. In alternativa potrà corrispondervi un indennizzo parziale, ridotto in base a quanto le modalità di trasporto scorretto hanno inciso sulle lesioni riportate dalla bestiola.

Danni agli animali e risarcimento diretto

Se il trasporto della bestiola avveniva in modo corretto, eventuali ferite riportate dal tuo animale ti verranno risarcite dalla compagnia della controparte. Se però all'incidente è applicabile il risarcimento diretto, la tua compagnia assicurativa non anticiperà l'indennizzo per i danni al tuo amico a quattro zampe. Meglio quindi evitare il risarcimento diretto in caso di sinistro con animali domestici a bordo, anche se presenta il vantaggio di accorciare molto i tempi.

E se invece la colpa dell'incidente d'auto è mia?

In questo caso non è previsto alcun risarcimento per i danni riportati dal tuo piccolo amico, a meno che tu non abbia stipulato una polizza Kasko a valore intero. Si tratta tuttavia di una garanzia accessoria molto costosa, motivo per cui sono davvero pochi gli automobilisti che scelgono di aggiungerla alla propria polizza Rc auto.