Nella giungla dei veicoli che popolano le strade italiane, sappiamo che circolano 4 milioni di veicoli che non hanno regolare assicurazione auto: mettiamo il caso di aver subito un incidente con un veicolo non assicurato, come facciamo a saperlo? La risposta a questa domanda sta nella tecnologia che viene in aiuto agli automobilisti virtuosi e anche alle forze dell'ordine.

Assicurazione auto: più tecnologia rima con più sicurezza

Vi abbiamo già raccontato dello Scout nav di Viterbo e degli altri sistemi con cui la Polizia può verificare la regolarità assicurativa dei veicoli dopo che il 18 ottobre è stato "dematerializzato" il contrassegno cartaceo: Ztl, telepass, tutor, autovelox...
Ma i cittadini, automobilisti e motociclisti, come possono difendersi dai "pirati della strada" e tutelare la propria incolumità?

Il modo per poter salvaguardare il proprio diritto a condurre il veicolo in totale sicurezza e a essere risarcito in caso di incidenti in cui si è vittima, tutelandosi da chi è illegale e viaggi su due o quattro ruote, è visitare i siti internet che permettono di chiarire la situazione del veicolo coinvolto nel sinistro.

DA LEGGERE: Assicurazione auto: attenzione ai rincari dopo un incidente con colpa

Quali sono i siti da consultare per verificare l'assicurazione auto?

Tra i siti più affidabili e più pratici da utilizzare ci sono innanzitutto il Portale dell'automobilista, patrocinato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e il Controllo RCA di Allianz: in qesti siti i possessori di veicoli che circolano sulle strade italiane possono verificare le informazioni di auto o moto che occupano la carreggiata, soprattutto nell'eventualità di incidente tra veicoli o investimento.

Per il mondo delle app invece, è possibile scaricare Verifica RCA per Android, che fornisce le informazioni sulla copertura assicurativa e, inoltre, ulteriori informazioni utili specialmente in caso di acquisto di veicolo usato, e Controllo RCA di Allianz sull'Apple Store, per quanto riguarda gli utenti iPhone.

Ricordiamo che le sanzioni per chi conduce un veicolo sprovvisto di assicurazione auto vanno dagli 800 euro ai 4mila, e nei casi estremi come l'incidente è previsto il ritiro del veicolo: basterà tutta questa tecnologia da Grande Fratello a dissuadere i pirati della strada, o si tornerà a modificare le targhe con il nastro adesivo nero come per confondere le telecamere delle pompe di benzina?