SuperMoney
0236571853

Da rete fissa
800 032424

Da rete mobile
0236571853

Lun-Ven • 9-13/15-19

Neopatentati e assicurazione auto: come contenere i costi?

-

L’assicurazione auto è molto cara per i neopatentati, ma con qualche accorgimento si possono contenere le spese

Guarda le immagini

Assicurazione auto per neopatentati Assicurazione auto per neopatentati

In materia di assicurazione auto sono i neopatentati, e spesso i loro genitori, ad avere la peggio. Già, perché alla pochissima esperienza alla guida fanno seguito premi assicurativi salatissimi. Se infatti provi a confrontare le assicurazioni auto con il nostro comparatore gratuito ti renderai conto subito di come il prezzo cambi anche di diverse centinaia di euro selezionando un profilo di guidatore esperto o neopatentato.

Una penalità che risente molto della zona geografica anche: tipicamente, i neo patentati che richiedono un preventivo di assicurazione auto al Sud Italia si vedranno proporre premi assicurativi molto più cari rispetto ai guidatori del Nord della Penisola.

Ovviamente questa differenza dipende dal profilo di rischio del guidatore: un neopatentato, avendo pochissima esperienza dalla sua parte, ha molte più probabilità di causare un incidente rispetto ad un guidatore esperto.

DA LEGGERE: Neopatentati: quali sono i costi da sostenere?

Neopatentati alla guida dell'auto dei genitori

Nel caso probabile in cui il neopatentato in realtà non possieda un'auto propria e guidi quella dei genitori occorre modificare la polizza auto intestata al proprietario del mezzo aggiungendo la clausola "guida libera". Attivando questa opzione ovviamente il costo della polizza aumenterà, ma la copertura assicurativa sarà estesa a chiunque guidi il mezzo, evitando che la compagnia assicurativa possa rivalersi contro di noi in caso di incidente.

In questo modo il premio assicurativo verrà comunque calcolato in base al profilo di rischio del genitore, ma potrà comunque essere guidata dal giovane neopatentato. Come già detto il fatto che tra i possibili conducenti ci sia anche un giovane con pochissima esperienza sarà un fattore di penalizzazione per il calcolo del premio annuale, ma sempre meno che intestare l'auto direttamente al figlio neopatentato, il quale si ritroverebbe a pagare cifre anche di molto superiori al migliaio di euro.

Neopatentati con auto propria

Se invece un neopatentato acquista un'auto propria può usufruire della Legge Bersani per ereditare la classe di merito di uno dei genitori. Se ad esempio il padre ha una CU 1, il figlio neopatentato potrà stipulare una polizza in CU 1 anziché dover partire da una molto più cara CU 14.

Attenzione però! Questo non significa che una CU ereditata abbia esattamente lo stesso prezzo di una CU naturale: la prima sarà sempre un po' più cara della seconda, ma rimane comunque un bel vantaggio rispetto al dover partire dalla classe di merito 14.

Per poter usufruire della Legge Bersani è però essenziale che il nuovo veicolo da assicurare entri a far parte del parco auto familiare per la prima volta. Non deve, in altre parole, essere già stato assicurato dal figlio neopatentato o da altri membri del suo nucleo familiare.

Confronta per risparmiare

Quest'ultimo consiglio può sembrare banale, ma per molti non è così. Sono tantissimi consumatori che si lasciano vincere dalla pigrizia e rimangono per anni con la stessa compagnia assicurativa, anche se questa non propone le condizioni più vantaggiose del mercato.

Se si vuole risparmiare davvero, però, sarà meglio armarsi di tanta pazienza e ritagliarsi periodicamente del tempo per confrontare le polizze auto presenti sul mercato. Il solo fatto di cambiare da una compagnia meno vantaggiosa ad una più conveniente, magari on line, potrebbe aiutarci a risparmiare anche alcune centinaia di euro.

TAG preventivi rca , polizze assicurative

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento


Vuoi rimanere sempre aggiornato?