SuperMoney
0236571853

Da rete fissa
800 032424

Da rete mobile
0236571853

Lun-Ven • 9-13/15-19

Rc auto gratis: come non perdere i benefici della Bersani

-

Se hai sottoscritto una polizza Rc auto gratis o lo hai fatto in passato ecco cosa devi fare per non perderci soldi

Guarda le immagini

Rc auto gratis, l'Ivass interviene Rc auto gratis, l'Ivass interviene

Acquisti un'auto nuova e hai la polizza Rc auto gratis per un anno intero. Un'offerta da prendere al volo se anche tu fai parte di quella schiera di automobilisti che ogni anno pongono le assicurazioni auto più vantaggiose a confronto per cercare di contenere questa spesa come possono.

Al momento di informarsi su Direct Line e le sue polizze, piuttosto che su quelle di Genialloyd, Genertel, ecc., ti sarà senza dubbio capitato di trovare offerte simili. Se acquisti una determinata auto hai diritto alla polizza Rc auto gratis per 12 mesi. Bello. Ma poi?

Rc auto gratis: cosa rischio quando finisce le promozione?

I rischi sono sostanzialmente due:

  • se la polizza rc auto gratis e è libro matricola, e quindi non intestata direttamente a te ma alla concessionaria, allo scadere dell'anno no ti verrà rilasciato l'attestato di rischio e la tua storia assicurativa pregressa verrà cancellata. Di conseguenza, quando assicurerai l'auto il secondo anno partirai di nuovo dalla classe di merito universale (CU) 14, la più costosa.

LEGGI ANCHE: Attestato di rischio: la pagella del guidatore

  • allo steso modo, allo scadere della polizza gratis non potrai beneficiare della Legge Bersani, se ne avevi diritto. Questo perché 'auto risulta già assicurata da te in passato, mentre le Bersani ha validità solo se assicuri il veicolo per la prima volta.

In entrambi i casi rischi di pagare un premio molto più alto il secondo anno di quanto non avresti fatto se avessi assicurato l'auto normalmente, con o senza i vantaggi della Bersani.

Cosa devo fare se ho una polizza Rc auto gratis?

Innanzitutto devi verificare le condizioni della tua polizza:

  • se è un'assicurazione normale con formula bonus/malus non hai nulla di cui preoccuparti: al termine del periodo promozionale ti verrà riconosciuta la classe di merito maturata senza problemi;
  • se invece la polizza a formula a franchigia devi sapere che l'Ivass è intervenuto a tuo favore, stabilendo le modalità con cui puoi far valere i tuoi diritti per non pagare di più al termine dell'offerta. In questo caso occorre distinguere tra polizze ancora in corso e polizze già scadute.

POLIZZE ANCORA IN CORSO

Allo scadere della promozione la compagnia ha l'obbligo di rilasciarti un attestato di rischio nel quale devono essere riportati la CU che avevi maturato prima di aderire all'offerta e lo storico dei sinistri in cui sei stato coinvolto negli ultimi 5 anni (compreso quello relativo alla promozione).

Al termine dei 12 mesi, quindi, potrai rivolgerti ad una nuova compagnia assicurativa o alla stessa chiedendo di stipulare una polizza in forma bonus/malus senza perdere la classe che avevi maturato negli anni precedenti.

Se la polizza Rc auto gratis ha una validità inferiore all'anno, ad esempio 6 mesi, al termine dell'offerta la compagnia ha l'obbligo di rilasciarti un documento sostitutivo ed equivalente all'attestato di rischio. Di conseguenza, al termine della promozione, potrai stipulare una nuova polizza senza perdere la classe di merito maturata negli anni precedenti.

Se prima di aderire all'offerta di Rc auto gratuita per un anno non ti eri mai assicurato, e avevi quindi diritto ad usufruire della Legge Bersani, allo scadere del contratto potrai farlo tranquillamente. La classe di merito agevolata che ti verrà assegnata, però, terrà conto ovviamente degli eventuali sinistri che potresti aver causato nel periodo di copertura assicurativa gratuita.

POLIZZE SCADUTE

Anche in caso di polizze Rc auto gratis già scadute, la compagnia è obbligata a contattarti per farti avere un attestato di rischio ad hoc a tuo nome. Con questo documento potrai poi recarti presso la compagnia con la quale hai stipulato un nuova assicurazione auto e chiedere la correzione della classe di merito a cui sei stato assegnato, tenendo conto di quella che avevi maturato prima di aderire alla promozione. Se hai già pagato premi più alti del dovuto, potrai anche chiedere il rimborso della differenza alla compagnia.

Nel caso in cui avessi diritto ad usufruire della Legge Bersani, l'attestato di rischio rilasciato dalla compagnia riporterà direttamente la classe di merito agevolata, tenendo conto dei sinistri eventualmente provocati durante il periodo promozionale.

TAG polizze assicurative

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento


Vuoi rimanere sempre aggiornato?