Sottoscrivere un'assicurazione auto è obbligatorio per legge se si desidera circolare con la propria macchina. Oltre alla copertura Rca, l'unica obbligatoria, esistono però diverse garanzie accessorie tra le quali è possibile scegliere. Per farsi un'idea di cosa offrono le varie compagnie, è buona cosa porre le assicurazioni auto presenti sul mercato a confronto, analizzandone bene costi e condizioni.

Un'altra cosa utile è capire effettivamente quanto le eventuali coperture aggiuntive incidano sul prezzo finale da pagare. A questo proposito è opportuno informarsi su come richiedere un preventivo di assicurazione auto: grazie a questo documento ci si potrà infatti rendere conto di quanto effettivamente si andrà a spendere in base alle coperture selezionate.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono le coperture aggiuntive più diffuse, da cosa effettivamente ci tutelano e quando è consigliabile o meno sottoscriverle.

Furto e Incendio, Cristalli

La polizza Furto e Incendio copre i casi di furto del veicolo e di eventuali danneggiamenti a seguito di incendi o esplosioni. La garanzia prevede un rimborso anche per i danni derivati da tentativi di furto o scasso non riusciti, o per la sottrazione di parti esterne del veicolo, come ad esempio le gomme. La polizza Cristalli, invece, copre le eventuali spese di riparazione o sostituzione dei vetri dell'auto.

: se non si possiede un box dove mettere l'auto durante la notte o se si vive in una grande città con un tasso di criminalità abbastanza elevato.

No: se si possiede una macchina molto vecchia, e quindi un basso valore commerciale. Stesso discorso se si abita in un piccolo paesino dove si conoscono tutti e si potrebbero lasciare le chiavi direttamente nel cruscotto senza pericolo che qualcuno rubi l'auto.

Assistenza Stradale

È la polizza che garantisce l'intervento tempestivo dei soccorsi stradali in caso di incidente, anche banale come la foratura di una gomma. Nella copertura è compreso il recupero del mezzo e il suo trasporto al più vicino centro di assistenza.

: è particolarmente utile se si percorrono molti km ogni giorno con l'auto, ma anche se questa è un po' vecchia e potrebbe presentare problemi di malfunzionamento dovuti all'usura.

No: se invece si coprono solo brevi distanze, magari solo in città, o se si possiede un'auto nuova, forse non è il caso di sottoscrivere subito questa polizza.

Kasko

La polizza Kasko copre i danni al veicolo causati da eventi o sinistri derivanti dalla circolazione del veicolo stesso. Solitamente la Kasko interviene indipendentemente dalla responsabilità del guidatore, ma è bene prestare attenzione a quanto specificato nelle clausole contrattuali.

: è indicata soprattutto per i neopatentati o per i guidatori un po' "sbadati". É consigliabile anche nel caso in cui si possieda un'auto nuova fiammante, così da mettersi al riparo da eventuali riparazioni molto costose.

No: se si possiede un'auto dal basso valore commerciale o se si è guidatori particolarmente esperti, la polizza Kasko potrebbe essere superflua. In alternativa, è possibile optare per una Mini Kasko, che offre tutele più ridotte rispetto alla tradizionale Kasko, ma anche un costo più contenuto.

Eventi Naturali

È la polizza che interviene in caso di danni causati da calamità naturali, dalle più gravi (e improbabili, almeno in Italia) bufere, tempeste e trombe d'aria, alle più frequenti alluvioni o frane. A seconda della compagnia assicurativa e delle clausole contrattuali, la copertura potrebbe intervenire anche in caso di grandine o danni dovuti a neve e ghiaccio.

: è consigliata se si abita in zone soggette a calamità naturali come quelle sopra elencate. Nel caso in cui la copertura preveda un rimborso anche per danni dovuti a violente grandinate, allora potrebbe essere conveniente stipularla se il proprio veicolo rimane parcheggiato all'esterno per molto tempo.

No: se si vive invece in una zona dove questi eventi sono molto rari, o se si possiede un box dove mettere al riparo la propria auto, la spesa potrebbe risultare molto maggiore rispetto ai benefici.