SuperMoney
0236571853

Da rete fissa
800 032424

Da rete mobile
0236571853

Lun-Ven • 9-13/15-19

Quali tipi di franchigia sull’assicurazione auto esistono? Come funzionano?

-

Sono due i tipi di franchigia sull’assicurazione auto: relativa e assoluta, ecco le differenze

immagini

Forse non tutti sanno che internet, oltre a rappresentare il mezzo di comunicazione più utilizzato al mondo, può anche farci risparmiare. Sul web potremmo trovare milioni di prodtti scontati o in promozioni, dagli oggetti quotidiani ai prodotti finanziari come mutui o prestiti. Il medesimo discorso vale anche per scegliere l'assicurazione auto più conveniente. Grazie al web potremo facilmente usufruire dei prezzi vantaggiosi proposti da quello compagnie che operano esclusivamento sul web o di quelle che offrono sconti particolari in caso attivassimo la polizza tramite procedura telematica.

Inoltre il web ci offre anche l'opportunità, tramite un comparatore gratuito di tariffe, di confrontare le offerte di Quixa, Genertel, Linear o di qualunque altra compagnia assicurativa sul mercato e trovare così il contratto di assicurazione auto per noi più vantaggioso. A proposito di contratti inoltre, molto spesso, tali documenti nascondono delle insidie proprio a causa di una terminologia specifica difficile da comprendere per i non addetti ai lavori: uno di questi termini oscuri è la cosiddetta franchigia assicurativa.

Per franchigia assicurativa sull'assicurazione auto si intende la quota del danno che, in caso di sinistro, sarà a carico dell'assicurato e per la quale non si è coperti dalla polizza assicurativa. Per chiarire il concetto è sufficiente un banale esempio: se la quota di franchigia è di 500 euro, tutti danni con un valore inferiore dovranno essere pagati dall'assicurato senza l'intervento della compagnia assicurativa. Se invece il danno supera la soglia di franchigia sarà l'assicurazione a pagare, in base al tipo di franchigia che abbiamo scelto.

Ci sono infatti due principali tipologie di franchigia: la prima prende il nome di relativa e prevede che, in caso di danno superiore alla quota di franchigia, l'assicurazione paghi solo la differenza: se quindi questa è, come nell'esempio precedente, di 500 euro e il danno di 600, l'assicurazione ci verserà solo 100 euro. La seconda tipologia invece viene detta assoluta e in caso di danno superiore alla quota di franchigia prevede che la compagnia assicurativa ripaghi tutto il danno senza alcuna spesa aggiuntiva per l'assicurato (nell'esempio precedente quindi 600 euro).

Questa seconda tipologia, però, sicuramente più conveniente della franchigia relativa, non lo è ovviamento dal punto di vista del premio assicurativo pagato ogni anno dall'intestatario della polizza; essendo maggiore la garanzia offerta dalla compagnia, infatti, anche il premio sarà più elevato.

TAG assicurazioni auto on line , polizze assicurative

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento


Vuoi rimanere sempre aggiornato?