E' stato già spiegato come l'installazione della cd. 'scatola nera' con tutta la disciplina inerente alla cd. 'Auto Intelligente' consenta di risparmiare fino a un 10% sull'assicurazione auto.

E' però opportuno vedere nel dettaglio il costo dell'installazione e soprattutto cosa registra la scatola nera e le implicazioni sulla privacy.

La scatola nera, come noto, è un dispositivo mobile satellitare con rilevatore gps incorporato, in grado di desumere tutta una serie d'informazioni relative alla marcia inserita, ai chilometri percorsi, alle decelerazioni, alle accelerazioni, etc.

Il costo dell'installazione si aggira intorno ai € 70,00 ed è a carico della compagnia assicuratrice.

Scatola nera e assicurazione auto: le informazioni raccolte

Cosa registra la scatola nera? E' possibile adesso vedere nel dettaglio le informazioni che vengono registrate dalla scatola nera. A ben vedere il menù a disposizione dell'utente è fin troppo ricco d'informazioni.

Alla voce 'Percorrenze' è possibile vedere il numero di giorni intercorsi dall'installazione della scatola nera, i tempi di marcia e i tempi di sosta (in termini assoluti, in giorni, ore e minuti, e in termini percentuali), gli eventi crash, i chilometri totali percorsi (sia in orario diurno sia in orario notturno in termini percentuali; sia in percorso urbano, sia in percorso extraurbano, sia in percorso autostradale in termini percentuali), l'analisi percentuale per giorno della settimana.

Alla voce 'Incidenti' è possibile visualizzare tutte le informazioni inerenti i crash registrati dalla scatola nera. Per ogni evento risultano la data, l'accelerazione massima, il tipo di crash, il luogo in cui si è verificato, l'ultima velocità rilevata.

Scatola nera e privacy: a cosa fare attenzione?

Una delle principali implicazioni se non la più importante è quella relativa alla privacy del cittadino che subirebbe una significativa limitazione, per non dire violazione, dall'installazione della scatola nera nell'automobile.

E' evidente che, ferma restando la disciplina in tema di privacy e utilizzo dei dati personali, c'è l'obbligo del rispetto di tali disposizioni, con titolarità del trattamento dati in capo alla Compagnia. Per garantire l'interoperabilità dei dispositivi elettronici, è previsto che venga predisposto in futuro un sistema di raccolta globale dei dati presso un centro informativo al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. A partire dal 1° ottobre 2014, tutti i dati registrati dalla scatola nera vengono trasmessi a questo centro informativo che poi provvede a smistarli verso le singole imprese di assicurazione. E' ovvio che la materia a questo punto passa al Parlamento.

Scatola nera e Auto Intelligente: conviene?

Questa è la domanda più frequente. Non è facile dire se la scatola nera conviene oppure no. Lo sconto del 10% è certamente positivo, tuttavia non bisogna dimenticare che con l'apparecchio montato sulla macchina si è perennemente controllati e che le rilevazioni della scatola nera costituiscono prova in giudizio, anche a sfavore del guidatore che l'ha montata sul proprio veicolo. A conti fatti, anche quando non si ha nulla da nascondere, i contro sembrano essere di gran lunga superiori ai pro.