Gli automobilisti italiani oltre a dover fronteggiare la prolungata crisi economica devono mettere in conto nel bilancio mensile anche le spese per il proprio veicolo, districandosi tra le svariate tariffe dei premi assicurativi sul mercato, e il 30 ottobre 2013 il presidente dell'ANIA, Aldo Minucci ha presentato alla Camera la Proposta di Risoluzione per un possibile sconto del RCA dell'8%.

Per un ribasso dei premi polizza RCA l'ANIA, Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, ha proposto alla Commissione Finanze una revisione delle tabelle sui risarcimenti dei danni gravi alla persona, insieme all'introduzione della scatola nera per la lotta contro la frode per una diminuzione dei prezzi dei premi assicurativi dell'8%.

  • Le misure proposte riguardano:
  • L'incentivazione del risarcimento in forma specifica.
  • La riduzione del termine massimo per la presentazione della richiesta di risarcimento.
  • L'adozione di un metodo obiettivo di misurazione dell'andamento dei prezzi dell'assicurazione e il potenziamento degli strumenti di confronto tariffario.

L'organizzazione nel più breve tempo possibile della struttura antifrode incardinata presso l'IVASS.

Alla Camera il presidente ha dichiarato: " Le tabelle di risarcimento attendono da sette anni un via libera, potrebbe portare subito in uno sconto del 3-5%, a circa 20 euro a polizza. Ma gli sconti potrebbero esser più grandi in aree ad alta circolazione o critiche".

Nel documento presentato alla Camera gli ultimi dati a disposizione riguardo RCA, hanno mostrato che in Italia sono oltre 41,5 milioni di veicoli assicurati, per una spesa di circa 19 miliardi di euro, ossia 560 euro per polizza: " In ragione dei buoni andamenti tecnici dello scorso anno, il premio medio è sceso a circa 535 euro a settembre (ultimo dato disponibile)".

In conclusione i premi delle polizze RCA dal 2012 secondo i dati dell'Istat hanno registrato una diminuzione dell'1,8% su base annua sui prezzi di listino, e del 4,4% dei prezzi effettivi pagati agli automobilisti e la Proposta di Risoluzione mira a una diminuzione del premio dell'assicurazione auto fino all'8%.