La scatola nera 3.0 si chiama Assipas e promette di abbattere i costi delle polizze rc auto. Chi la vuole installare potrà accedere a interessanti sconti presso molte compagnie assicurative fino al 15% del premio base, fino a 50% se non si supera un certo numero di chilometri all'anno.

Sviluppata dalla Via-Com, società del gruppo Ac, il nuovo dispositivo si monta con un semplice click sul parabrezza e non necessita di un'installazione macchinosa. La sua batteria lo fa vivere per un anno. Uno strumento "easy&chip", facile ed economico, che potrebbe influenzare il mercato - e i relativi costi - delle assicurazioni auto nel futuro.

Nei prossimi mesi sarà disponibile nelle officine autorizzate Via-Com ad un costo irrisorio: meno di 100 euro. La novità della scatola consiste nella sua facilità di utilizzo, nel suo "aiuto" a combattere le frodi assicurative e nella sua discesa in campo nell'abbattimento dei costi della polizza rc auto.

Come funziona Assipas. La nuova scatola nera di Via-Com registra i movimenti del veicolo e, in caso di incidente, invia la localizzazione alla centrale che contatta l'utente con il viva voce, e qualora si riscontri un incidente grave provvede a inviare un'ambulanza.

Utile per l'automobilista e le assicurazioni. Il pulsante SOS, antipanico, permette di collegarsi alle centrali operative anche in casi diversi dai sinistri stradali: malori, impedimenti, imprevisti di vario tipo alla guida del veicolo. Assipas permette di monitorare le condizioni del veicolo con dei programmi di manutenzione. Scadenze, consumi medi, anomalie nel funzionamento, chilometri percorsi, scadenze amministrative, noleggio veicoli, saranno prontamente segnalati da Assipas, uno strumento elettronico e intelligente per gli automobilisti.

Inoltre Assipas trasmette solo i dati rilevanti per capire le dinamiche di eventuali incidenti, fugando eventuali dubbi di intrusioni sul piano della privacy.