Il caro RCA è diventato una spesa pesante sul bilancio famigliare degli automobilisti italiani: le polizze assicurative auto sono sempre le più costose di tutta l'UE, ma con l'approvazione del mercato libero, le compagnie assicurative straniere sul mercato italiano potrebbero contribuire ad un'effettiva riduzione della RCA.

Infatti, gli automobilisti italiani con la globalizzazione possono stipulare polizze RCA estere, per i propri veicoli immatricolati in Italia, con le compagnie assicurative straniere autorizzate a fornire i servizi nel nostro paese, che offrono promozioni e offerte molto vantaggiose garantendo una polizza eccellente e un risparmio sul premio della polizza RCA tradizionale.

Questo ha contribuito positivamente a favorire la concorrenza e sbloccare un settore bloccato in "posizioni corporative e di cartello", che da oltre 15 anni senza sosta innalzano l'RCA e che avrebbero favorito nel tempo un continuo aumento dei prezzi imposti dalle assicurazioni auto.

Le assicurazioni straniere sul mercato assicurativo italiano, autorizzate ad operare in Italia sono circa 71 di cui 14 nel ramo vita,52 nel ramo danni e 5 in multiramo; sono invece 837 quelle che operano in regime di libera prestazione di servizi, di cui molte appartenenti a gruppi assicurativi italiani.

Il 38% delle compagnie assicurative straniere in Italia viene dalla Gran Bretagna, il 15% dalla Francia, il 14% dalla Germania, ma anche una percentuale di compagnie assicurative dell'Irlanda, Austria, Belgio, Lussemburgo e Olanda e le compagnie assicurative extraeuropee che hanno sede legale in un Paese UE; alcuni esempi, il gigante tedesco Allianz, che è diventato il secondo gruppo operante in Italia, Generali, Zurich Insurance e Lloyd'd.

I consumatori per evitare di incorrere nelle truffe di compagnie assicurative straniere non legalmente autorizzate, possono accertarsi se la compagnia assicurativa straniera con la quale voglio stipulare una polizza assicurativa auto abbia sede o filiale in Italia e sia autorizzata, sul sito online dell'ANIA, Associazione Nazionale fra le Imprese di Assicurazioni, e sul sito dell'Isvap, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.