Le assicurazioni sui camper, si sa, costano un occhio della testa per chi vuole fare lunghi viaggi portandosi - più o meno - le comodità di una casa. L'assicurazione camper infatti è un tipo di rc auto abbastanza onerosa per i possessori di camper, che magari potrebbero viaggiare meglio con un peso in meno sullo stomaco, magari proprio risparmiando sulla polizza. Ma risparmiare si può sulle assicurazioni dei camper, basta informarsi.

Risparmiare sulle assicurazioni camper usando il Decreto Bersani

Il decreto Bersani viene in aiuto ai possessori di camper e alla loro polizza rc auto. Il decreto infatti prevede per i possessori di camper delle agevolazioni. Se ad esempio un automobilista possiede più di un camper, grazie al decreto Bersani gli può venir riconosciuta la stessa classe di merito per entrambi i mezzi. Significa, quindi, che sul secondo camper potrà scattare la classe di merito più vantaggiosa. Ma questo si applica solo se l'automobilista ne possiede due, e non vale però per le autovetture che appartengono ad una diversa categoria.

Iscrizione al Rivars

L'acronimo sta per Registro Italiano Veicoli Abitativi Ricreazionali Storici, e possiamo iscrivere lì il nostro camper se ha più di venti anni proprio come le auto d'epoca ottenendo così degli sconti sulla polizza rc auto.

Sospendere le assicurazioni sui camper

Il camper non lo si usa tutti i giorni, perché quindi tenere sempre accesa l'assicurazione? Molte compagnie infatti permettono di congelare la decorrenza della polizza nel corso del contratto di assicurazione. Così facendo si potrebbe raddoppiare la durata dell'assicurazione camper al medesimo costo annuale, così da risparmiare il 50% della polizza.