Se vuoi risparmiare sull'assicurazione camper questo è l'articolo che fa per te. Grazie alla consulenza dei nostri esperti di assicurazione troverai tante informazioni utili per scegliere la soluzione assicurativa più vantaggiosa per il tuo camper e in grado di garantirti un risparmio maggiore. Iniziamo subito!

L'assicurazione camper è molto simile all'assicurazione auto, almeno per quanto riguarda la gestione dei costi. Lo sa bene chi possiede un camper e deve affrontare periodicamente questa spesa. Sebbene il camper offra la possibilità di viaggiare godendo della comodità di un'abitazione, dal punto di vista delle spese non si può certo dire che questa sia la formula più economica.

Nonostante le premesse, risparmiare sull'assicurazione camper è possibile, basta solo informarsi e scegliere la formula più vantaggiosa. Alcune assicurazioni propongono infatti delle offerte assicurative in grado di garantire un risparmio fino 50% sul premio annuale. Vediamo di cosa si tratta.

C'è un modo per risparmiare sulle assicurazioni camper?

Il primo modo per risparmiare sulle assicurazioni camper è sfruttare i vantaggi introdotti dal Decreto Bersani che viene in aiuto ai possessori di camper, riducendo l'importo della loro polizza. Il decreto infatti prevede per i possessori di camper delle agevolazioni. Se ad esempio un automobilista possiede più di un camper, grazie al decreto Bersani gli può venir riconosciuta la stessa classe di merito per entrambi i mezzi. Significa, quindi, che sul secondo camper potrà scattare la classe di merito più vantaggiosa. Ma questo si applica solo se l'automobilista ne possiede due, e non vale però per le autovetture che appartengono ad una diversa categoria.

Iscrizione al Rivars: quali sono i vantaggi?

Un modo per ridurre le spese dell'assicurazione camper è iscrivere il mezzo al Registro Italiano Veicoli Abitativi Ricreazionali Storici, che garantisce uno sconto sull'assicurazione. Ma attenzione, perché l'iscrizione al Rivars è riservata solo ai mezzi con più di venti anni, proprio come accade per le auto d'epoca.

Sospendere le assicurazioni sui camper

Se il camper non lo usi tutti i giorni ma solo durante le vacanze, perché tenere sempre attiva l'assicurazione? Molte compagnie infatti permettono di congelare la decorrenza della polizza nel corso del contratto di assicurazione. Così facendo potrai raddoppiare la durata dell'assicurazione camper al medesimo costo annuale, così da risparmiare il 50% della polizza.

Quanto costa l'assicurazione?

Eccoci arrivati al fulcro della questione, tradizionalmente le assicurazioni camper sono davvero molto costose. Per poter assicurare il vostro caravan o camper nel corso degli anni le compagnie hanno creato delle polizze ad hoc. Le soluzioni anche in questo caso sono diverse, ognuna mirata a soddisfare le specifiche esigenze dei proprietari e quindi consentire un buon margine risparmio. Alcune polizze possono raggiungere anche il 50% dei costi in meno rispetto a quelli previsti dal premio annuale della polizza.

La proposta di Tua Assicurazioni

Tra le varie soluzioni assicurative, ti segnaliamo la TUA Assicurazioni che rappresenta in questo momento una delle polizza più economiche per i camper, sebbene la formula non garantisca la copertura per danni da terzi nella versione base. Le offerte di TUA dedicate ai camper hanno già avuto molto successo soprattutto in relazione a piccole attività di noleggio caravan.

Differenze tra camper, roulotte e caravan

Infine, quando scegli un'assicurazione fai attenzione a non confonderti tra camper, roulotte e caravan. Ricorda che le roulotte sono quei mezzi che vengono per forza di cose trainati da un altro veicolo, perchè non hanno un motore. Mentre i camper e i caravan sono la stessa identica cosa.