Continuano le segnalazioni in merito alle truffe sulle assicurazioni auto da parte dell'Ivass, ente predisposto alla vigilanza del corretto esercizio dell'attività assicurativa.

L'ultimo comunicato dell'Ivass è del 30 ottobre e riguarda la compagnia assicurativa recante l'intestazione Towarzystwo Ubezpieczen Wzajemnych Tuz che, a quanto indicato, non è tra le compagnie autorizzate all'esercizio dell'attività assicurativa o comunque non risulta una compagnia abilitata ad agire nel nostro territorio.

L'Ivass ha precisato che le polizze rc auto della Towarzystwo Ubezpieczen Wzajemnych Tuz venivano emesse dai seguenti soggetti: Nino Filipin Lucky Car S.r.l. con sede in Via Roma n. 55 Tricesimo (UD), e Nord Est Broker di Ambrosi Gabriele con sede Via Mazzini n. 27 Cerea (VR), che non risultano iscritti al Registro Unico degli intermediari assicurativi italiani, nè nell'elenco degli intermediari dell'Unione Europea.

Ne consegue che chi avesse acquistato un'assicurazione auto da questi soggetti è stato vittima di una truffa sulle assicurazioni auto e, cosa molto grave, andrebbe in giro privo della copertura rc auto obbligatoria per legge.

Solo pochi giorni fa, il 29 ottobre, l'Ivass aveva effettuato tre comunicazioni riguardanti compagnie assicurative non operanti nella legalità, quali la Delta Broker Insurance, la Bilforsikringer Fjord Assicurazioni e la Entreprise Insurance Company Plc tramite il portale siamosicuri.it.

Si consiglia, prima di acquistare una polizza rc auto, di verificare sempre l'elenco Ivass contenente tutte le compagnie assicurative, i siti web e gli intermediari assicurativi, che non operano nel rispetto della legge onde incorrere in spiacevoli truffe sulle assicurazioni auto.