Addio tagliandi cartacei: dal prossimo 18 ottobre prenderà il via la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione auto. Si tratta di uno dei provvedimenti chiave del Decreto Liberalizzazioni (n. 1/2012), introdotto dall'allora Governo Monti con l'obiettivo di combattere le frodi assicurative nel campo dell'Rca.

Qualsiasi sia la propria compagnia assicurativa (Direct Line, Quixa o altre ancora), i tagliandi cartacei dell'Rca saranno presto sostituiti dalla loro versione digitale. In questo modo - sostengono gli ideatori del provvedimento - si faciliterà l'individuazione dei trasgressori ad opera delle autorità competenti.

La dematerializzazione dei contrassegni avverrà grazie a delle speciali apparecchiature elettroniche, molti simili ad autovelox, in grado di verificare la copertura assicurativa dei mezzi circolanti. Le informazioni sui veicoli saranno, infatti, confrontate con il centro elaborazione dati della direzione generale per la Motorizzazione del Ministero dei Trasporti e con le generalità fornite dalle varie compagnie assicurative (online e tradizionali).

Il processo di dematerializzazione dovrebbe compiersi da qui ai prossimi due anni. Per quella data dovrebbe essere operativa presso il Ministero delle Infrastrutture anche la banca dati Ivass. Sul tavolo di lavoro anche l'installazione della scatola nera a bordo dei veicoli.