Ecco tutti i consigli e le informazioni utili sulla stipula di un contratto Rc Auto, un'azione che prima o poi tutti dovranno compiere nel campo dell'assicurazione auto. Riportiamo di seguito cosa siano le clausole limitative, suddividendole quindi in clausola di franchigia, clausola di esclusione e clausola di rivalsa.

Quando si parla di assicurazioni auto, cosa si intende per clausole limitative? Queste non sono altro che le condizioni che vengono imposte all'ipotetico cliente (contraente) dalle compagnie di assicurazioni a cui ci rivolgiamo per stipulare un contratto.

Quante e quali sono le clausole limitative? In genere una compagnia di assicurazione auto ci informa su tre clausole limitative, che sono come detto in precedenza la clausola di franchigia, quella di esclusione e la clausola di rivalsa, chiamata anche più semplicemente rinuncia alla rivalsa.

Che cos'è la clausola di franchigia? Molto semplice: è il valore "scoperto", ovvero quello che rimane a carico del contraente, con la compagnia di assicurazione che rimane totalmente esente. La clausola di franchigia è espressa in una cifra fissa, come adesso 300 o 400 euro. La cifra in questione varia a seconda della compagnia di assicurazione auto da cui ci rechiamo.

Che cos'è invece la clausola di esclusione? Anche questo concetto è di facile comprensione, dal momento che tale clausola indica i diversi casi in cui la compagnia di assicurazione non può garantire il risarcimento dei danni. Tra questi segnaliamo la guida senza patente, guida in stato di ebbrezza e la guida con la revisione dell'auto scaduta.

Infine nel caso della rinuncia alla rivalsa occorre ponderare con attenzione gli importi, dal momento che quest'ultima è una clausola che implica la maggiorazione del costo del premio.