Come ridurre la propria polizza rc auto? Bè il modo migliore è quello di ridurre i propri incidenti stradali. Secondo una ricerca realizzata da YouGov per Tom Tom una delle principali cause di incidente per 4 automobilisti su 10 è il mancato rispetto della distanza di sicurezza nel traffico. Ecco allora che l'azienda produttrice dei famosi navigatori satellitari presenta la nuova funzione 'Allerta traffico lungo il percorso', per tutelare proprio quegli automobilisti che soffrono i rallentamenti e le frenate improvvise in condizioni di traffico.

Ben il 46% degli 8mila automobilisti intervistati in tutta Europa ha dichiarato che non solo l'alta velocità è responsabile degli incidenti stradali (soprattutto in autostrada), ma uno dei timori principali è quello di trovarsi improvvisamente imbottigliati nel traffico e dover reagire a rallentamenti improvvisi e brusche frenate. L'azienda olandese Tom Tom viene così incontro alle esigenze degli automobilisti con la nuova funzione per navigatori 'Allerta traffico lungo il percorso', che è in grado di segnalare in anticipo la presenza di traffico sul percorso selezionato e tutelare guidatore e passeggeri.

In Italia e in Europa, come emerge dal sondaggio di Tom Tom, un automobilista su tre dichiara di esser rimasto coinvolto in un incidente proprio a causa di una coda improvvisa. Il risultato di questi imprevisti è spesso il tamponamento a catena, causato dal mancato rispetto della distanza di sicurezza che pochi guidatori conoscono e rispettano. "Questa nuova indagine rivela un problema molto serio che Tom Tom ha deciso di affrontare con la più avanzata tecnologia dedicata al traffico - afferma Luca Tammaccaro, Vice President Sales Italy & Balkans di Tom Tom - Tom Tom Traffic è un servizio in continua evoluzione, diventato ora così preciso da poter individuare la posizione esatta di un ingorgo con un buon margine d'anticipo".

Uno strumento di grande aiuto che consentirà sicuramente agli utilizzatori del navigatore Tom Tom di tutelarsi dal traffico improvviso "'Allerta traffico lungo il percorso' - continua Luca Tammaccaro - segnala code e rallentamenti imminenti proprio per mostrare agli automobilisti dove inizia l'ingorgo del traffico e, cosa ancora più importante, quando devono iniziare a rallentare se stanno viaggiando a una velocità eccessiva".