L'argomento delle assicurazioni auto è da sempre un campo delicato per gli italiani, visto gli alti costi. Si cerca sempre di poter risparmiare qualche euro, anche a fronte del momento economico italiano non del tutto roseo. Pare, però, che si stia aprendo uno spiraglio sull'Rc auto. Il Governo Letta, infatti, starebbe studiando un decreto per agevolare le tariffe assicurative sulle auto.

Decreto Legge per abbattere i costi delle assicurazioni auto

I costi delle assicurazioni auto starebbero per diminuire, merito di un Decreto Legge elaborato dal Governo Letta. Pare, infatti, che il Governo, entro la fine del mese di ottobre, presenterà un Decreto con alcuni nuovi provvedimenti mirato a far diminuire i costi dell'Rc auto. Questi provvedimenti, dovrebbero prendere spunto dalle indicazioni nate dagli ultimi incontri tra i rappresentanti di Ivass, Ania e le associazioni per la tutela dell'automobilista.

Assicurazioni auto: ecco i provvedimenti per abbattere i costi

Il Decreto Legge per abbassare i costi dell'assicurazione auto, comprenderà alcuni nuovi provvedimenti che modificheranno le tariffe dell'Rc auto. Un punto fondamentale sarà la equiparazione delle tariffe assicurative tra nord e sud Italia. Allo stato attuale, infatti, le spese di assicurazione variano a seconda della posizione geografica italiana. Capiamo meglio. Il premio assicurativo obbligatorio, a parità di condizioni, costa molto di più in regioni come Sicilia e Campania rispetto a Lombardia e Piemonte, in alcuni casi anche il doppio. La proposta è quella di portare le tariffe del meridione allo stesso livello del nord Italia. Altro provvedimento che sentiamo nominare da tempo è l'impiego della tecnologia.

Assicurazioni auto: ecco come la tecnologia farà abbassare i costi

La tecnologia potrà essere utile per abbassare i costi dell'Rc auto. Un esempio non nuovo alle nostre orecchie è l'utilizzo della scatola nera che, pur essendo regolarizzata da tempo, non viene utilizzata su scala nazionale. Altro provvedimento importante, potrebbe essere l'installazione di nuovi e particolari autovelox che riuscirebbero, attraverso la targa, ad associare immediatamente il veicolo ad una polizza assicurativa, scoprendo in tempo reale eventuali trasgressori che viaggiano senza Rc auto.

Le quattro milioni di vetture che circolano senza assicurazione auto, infatti, contribuiscono notevolmente all'aumento dei costi assicurativi. Il Decreto Legge dovrebbe anche regolarizzare il tagliando elettronico, del quale sentiamo parlare già da alcuni anni. Ultimo punto, non meno importante, sarà l'obbligo per le compagnie assicurative di stipulare contratti più chiari e di proporre al cliente varie alternative da poter confrontare.