L'Italia è un paese turistico non solo d'estate, periodo comunque di punta, ma in qualsiasi stagione quindi è facile trovare migliaia di veicoli circolare sulle nostre strade aumentando la probabilità di avere un incidente con un veicolo di una nazione straniera e con assicurazione straniera. Un incidente del genere può rendere la situazione assai difficile e bisogna sapersi muovere per non rimanere danneggiati.

La macchina coinvolta nell'incidente potrebbe non avere le carte in regola, che non sia assicurata o addirittura rubata. Questi i consigli utili da seguire: innanzitutto annotare chiaramente il luogo, il giorno e l'ora in cui avviene l'incidente e le parti dell'auto che sono state danneggiate. Chiedere tutti i dati del conducente, del proprietario e del veicolo, e che è un obbligo ottenerli. Sarà possibile così rivolgersi all'Uci (Ufficio Centrale Italiano di assicurazioni) e lasciare tutti gli estremi dell'incidente allegando anche il verbale delle forze dell'ordine (se sono intervenute) che dimostri l'incidente avvenuto.

Nel caso in cui l'incidente del veicolo italiano avvenga all'estero (in un Paese che rientri nel sistema della carta verde) l'Uci non può intervenire e siccome all'estero non si applica l'indennizzo diretto non si potrà chiedere nessun risarcimento; si dovranno segnare tutti i dati necessari dell'altro veicolo, cercare l'assicurazione della vettura estera e trovare il mandatario nominato in Italia dall'assicuratore estero. Ambedue, assicurazione e mandatario, sono descritti sul sito della Consap.