Assicurazione auto storica: è più conveniente rispetto a quella relativa alle vetture tradizionali. Ecco perché e quali sono i vantaggi.

Assicurazione auto: un onere per pochi

Mantenere un'auto in un tempo di grave crisi economica come quello attuale diventa un onere molto grave per gli italiani, che tra bollo auto, superbollo e assicurazione Rc auto non sanno più a che santo votarsi per arrivare a fine mese. Chi ha la fortuna di avere in garage un auto storica può però rispolverarla. Paga meno di assicurazione auto. Ma perchè l'assicurazione auto storica è più vantaggiosa?

Assicurazione auto storica: quali sono i vantaggi?

L'assicurazione auto storica è più conveniente: perché? Innanzitutto si deve specificare che per auto storica si intende una vettura con più di 20 anni di vita, intesa come sua costruzione e non data di immatricolazione. Per essere considerata storica, l'auto deve essere iscritta in un apposito registro tenuto dall'ASI, Auto Storiche Italiane, che chiede un costo di circa 40 euro per l'iscrizione a richiesta.

I vantaggi dell'assicurazione auto storica sono:

  • essere in una classe di merito fissa che non è sottoposta al bonus malus, perciò il proprietario paga un premio Rc auto molto basso;
  • una guida libera, ossia l'auto storica può essere guidata da chiunque;
  • la possibilità di contrarre polizze garage, ossia polizze speciali che si applicano a chi possiede più di un'auto o anche moto storica, con la possibilità di avere ad un prezzo vantaggioso la copertura Rc per l'intero parco auto.