E' stato confermato dalla Federconsumatori che anche per il 2013, il panorama dell'assicurazione auto ha subito un aumento pari al 5%, che corrisponde ad un aggravio sulle tariffe delle polizze pari a 61,00 euro medi per ogni famiglia. Anche per i carburanti si è rivelato che i costi sono in aumento per il 2013 per un valore pari a 132 euro medi per ogni famiglia.

Una situazione continuamente monitorata da molti enti attraverso il proprio Osservatorio: complessivamente si tratta di rincari pari mediamente a circa 1.500,00 euro annui per ogni famiglia in cui è possibile notare anche la presenza di aumenti legati ai generi alimentari, ai trasporti, ai mutui ed ai servizi bancari in generale.

Non sono certo da escludere anche le alterazioni relative alle tariffe autostradali, gas, luce, acqua, riscaldamento, scuola, canone Rai, tariffe postali e professionali. Anche verso questo fronte, la Federconsumatori è tornata ad affermare il bisogno di abolire l'Imu sulla prima casa, escluse quelle di lusso, e di archiviare l'ipotesi riguardo l'aumento dell'Iva che andrebbe a generare un effetto disastroso per l'economia italiana, già innanzi ad una sempre più pesante crisi economica.

Per tentare di risparmiare qualcosa, è sempre più necessario valutare attentamente il costo della propria rc auto e di tutte le opzioni utili in base alle proprie necessità abitative e lavorative, anche attraverso le innumerevoli offerte e promozioni che le diverse compagnie assicurative attuano sul web.