Oltre al caro Rc auto di questi tempi, nel programmare le ferie estive, gli automobilisti stanno sperimentando a caro prezzo l'elevato costo per spostarsi in auto. Al punto che, non senza un pizzico di provocazione, l'Associazione Adoc propone la benzina ed il diesel alla pompa ad un euro al litro per un anno. Come?

Ebbene, basterebbe che lo Stato rinunciasse all'applicazione delle accise senza il bisogno di attendere le compagnie petrolifere. Inoltre, rivolgendosi alla società Autostrade, l'Adoc caldeggia la messa a punto di sconti ed agevolazioni a favore degli automobilisti che pagano i pedaggi.

Le proposte formulate dall'Associazione dei Consumatori arrivano peraltro in concomitanza con la serrata dei benzinai in autostrada proclamata congiuntamente dalla Faib, dalla Fegica e dalla Figisc/Anisa. In merito le Associazioni di categoria parlano di un'adesione massiccia allo sciopero in ragione di ben nove gestori su dieci che in queste ore hanno chiuso in autostrada le stazioni di rifornimento con punte del 95% di adesioni su autostrade come l'A1, A3 ed A14.

Poco convinto dello sciopero è invece il Codacons che auspica che in queste ore venga rispettato l'obbligo in autostrada di una pompa di rifornimento aperta mediamente ogni chilometri di tragitto. Ed in generale, per risparmiare sul pieno, ricordiamo che è una buona prassi quella di fare rifornimento con la formula self service e, quando possibile, presso le cosiddette pompe bianche dove il carburante al litro può costare fino a dieci centesimi di euro in meno.