Finalmente, entro ottobre il Governo Letta interverrà su prezzi e tariffe delle assicurazione auto per "Parificare le tariffe assicurative tra nord e sud, verificare l'attuazione delle norme sui plurimandatari e, nel complesso, intervenire sul panorama delle assicurazioni, rc auto in primis". E' quanto annunciato dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari che garantisce anche che "Si dovrebbe arrivare ad ottobre con un decreto che potrebbe essere un collegato, o viaggiare in parallelo, alla Legge di Stabilità".

Il progetto pare sia quello di aprire il settore assicurativo a più competitors in modo da avvantaggiare soprattutto il consumatore con molte più offerte "al ribasso", cosa molto importante in questo momento di crisi economica, anche perchè i prezzi delle assicurazioni auto in Italia, rispetto a quelle degli altri Paesi europei, sono sempre più alti e quindi sarebbe giusto uniformarsi e non farlo solo quando fa comodo.

In Italia, infatti, i prezzi delle assicurazioni auto delle varie compagnie assicurative, hanno subito rincari che hanno toccato punte molto alte, soprattutto per le polizze delle ragazze neopatentate, che hanno pagato l'introduzione della tariffa Unisex europea, con una crescita del prezzo medio pari a ben 11 punti percentuale, e quelle dei 50enni, che si sono visti incrementare il prezzo medio dell'11,89% rispetto al 2012.

Infine, da segnalare che tale piano, interverrà anche per aumentare la trasparenza, ottimizzare i meccanismi di tutela dei consumatori e soprattutto concretizzare tempi certi e più brevi nel risarcimento dei danni con apposite soluzioni, anche tecnologiche.