Una battaglia infinita e purtroppo finora perdente contro gli aumenti annuali delle assicurazioni auto: questo il pessimo bilancio constatabile in Italia attualmente. Adusbef-Federconsumatori, infatti, ha monitorato in questi anni la situazione stilando un rapporto completo. Prima della liberalizzazione delle tariffe nel lontano 1994, gli assicurati sborsavano in media 700.000 lire (circa 360 euro) per assicurare una vettura di media cilindrata (fino a 1800 cc) senza, ovviamente contare le tariffe altissime, da sempre, della Campania.

Nel 2006, dodici anni dopo il costo medio della medesima polizza per la stessa vettura è salito a 868 euro, con un aumento del 140 per cento, per alzarsi ulteriormente a 1.250 euro nel 2012. Un aumento di 889 euro (+190 %) calcolati nell'anno in corso, al contrario di altri Paesi Europei (Francia, Spagna, Germania) dove i rincari registrati negli stessi anni non hanno mai oltrepassato il limite dell'87%. Italia maglia nera d'Europa quindi: un dato che non farà felici tutti gli automobilisti del Bel Paese. Le spese medie delle tariffe RC auto in questi 18 anni (1994-2012) sono quindi, quasi triplicati.

Nonostante la percentuale inferiore di incidenti, l'introduzione della patente a punti e l'indennizzo diretto (accusato di aggravio di costi nonostante faccia risparmiare al sistema una cifra che si aggira tra 1,5 e 2 miliardi di euro l'anno), sono poche le probabilità di invertire l'aumento spaventoso delle polizze RC auto. Polizze così alte sono responsabili anche della crescita dei veicoli che circolano senza copertura assicurativa, stimati in 4,5 milioni: un enorme rischio per l'incolumità propria e di terzi, che non sempre vengono indennizzati dal Fondo Vittime della Strada. Un aspetto che dovrebbe far intervenire immediatamente il Governo.

Per cercare di risparmiare il più possibile bisogna volgere l'attenzione alle polizze online, sicuramente molto più vantaggiose rispetto alle classiche polizze assicurative. Confrontando vari siti online si può ottenere facilmente un preventivo Rca consono alle proprie esigenze.