La condivisione in tempo di crisi riguarda ormai anche l'automobile. Il fenomeno del carpooling, che consiste proprio nella condivisione di un mezzo a quattro ruote per far fronte alle spese, è infatti sempre più diffuso anche in Italia.

Dall'aumento delle spese della benzina a quelle dell'assicurazione auto, sono molteplici i motivi che avvicinano un maggior numero di persone a questa scelta. Non ultimo quello della tutela ambientale: il carpooling permette attraverso la condivisione del mezzo la circolazione di un minor numero di automobili.

Ma quali sono i numeri del carpooling in Italia? Secondo il portale Bringme Carpooling & Autostop, portale web leader in Italia, si registra una crescente richiesta di passaggi in auto per viaggi pendolari sulle principali tratte autostradali.

"Da un nostro sondaggio - dichiara Bringme - è emersa una forte propensione a rinunciare al treno in cambio di un passaggio in auto a patto che il costo venga suddiviso tra più passeggeri".

Nei primi mesi invernali il ricorso al carpooling è aumentato del 37%: una cifra destinata a crescere con l'arrivo dell'estate, quando la voglia di vacanze spinge molti a risparmiare non solo sul soggiorno ma anche sulle spese di trasporto.

Quali sono le tratte in cui è maggiormente diffusa la pratica del carpooling? Secondo i dati risultano le tratte Firenze-Roma, Torino-Milano, Milano-Bologna e Roma-Napoli.