Dopo molti mesi di perdite consistenti ecco che il mercato italiano delle auto chiude il mese di marzo con una perdita davvero contenuta con una quota del -4,90%, una vera e propria vittoria rispetto al marzo del 2012 che aveva visto infatti una perdita del -26% a causa dello sciopero delle bisarche. La perdita del primo trimestre dell'anno è un po' più marcata rispetto al 2012. Le nuove targhe sono state infatti 354.931 contro le 407.832 dello scorso anno.

Ma quali sono le auto più acquistate? C'è stato quest'anno un vero e proprio boom delle automobili ibride, una scelta che molte persone hanno deciso di affrontare per cercare di ridurre notevolmente le spese e per evitare di danneggiare ulteriormente l'ambiente in cui viviamo. Le ibride nel mese di marzo hanno chiuso infatti a quota +149,6%. Sono ancora in forte aumento le vendite delle auto a Gpl e a metano che chiudono rispettivamente a +37,8% e +61,2%. Calano invece le vendite sia delle auto a benzina che delle auto diesel, si tratta infatti in entrambi i casi di scelte considerate ormai obsolete per i tempi che corrono.

Tra le marche di automobili più vendute dobbiamo senza dubbio ricordate la Fiat la cui quota chiude nel mese di marzo a 28,78% con una vendita di circa 37.997 unità. Il successo del gruppo Fiat è sicuramente dovuto alla Fiat Panda e al lancio della nuova Fiat 500L.

La crisi del mercato delle auto in Italia è ancora quindi davvero molto forte, una crisi dalla quale però ci stiamo lentamente risollevando. A risentire in modo positivo di questa crisi è il mercato del noleggio delle auto che infatti chiude il mese di marzo 2013 a quota 21,6%. Sono molti gli italiani che infatti utilizzano talmente poche volte la macchina da preferire noleggiarla, il risparmio infatti è senza dubbio assicurato sia nel noleggio a breve termine che in quello a lungo termine.