Ormai è un dato di fatto, la maggior parte delle famiglie italiane faticano o addirittura non riescono più a pagare l'assicurazione auto e gli espedienti per risparmiare continuano ad apparire sul web. Questa volta la domanda che molti si chiedono è molto semplice: il contraente della polizza può essere una persona diversa dal proprietario del veicolo assicurato?

Anche se molte compagnie assicurative ignorano questo diritto, secondo alcuni siti web, e soprattutto secondo la Guida Pratica alle Assicurazioni dell'IVASS (Ex. ISVAP) disponibile all'URL è possibile stipulare una polizza Rc auto a proprio nome anche se il veicolo non è di proprietà. Bisogna però ricordarsi che la classe di bonus-malus indicata sull'attestato si riferisce al proprietario del veicolo e non al contraente, e verificare che da tale intestazione si possa verificare un reale vantaggio economico.

Inoltre, il contraente può essere diverso da una annualità all'altra e può utilizzare la classe bonus-malus del proprietario del veicolo, purché questi rimanga invariato, pertanto si consiglia di chiedere conferma direttamente all'IVASS per sapere se la stipula della polizza servendosi di un altro contraente sia possibile o meno.