L'assicurazione RC Auto pesa sempre di più sui bilanci delle famiglie italiane, già messi a dura prova dalla crisi. Le tariffe sono infatti sempre più care e fuori controllo: in casi limite la spesa annuale supera addirittura i 9 mila euro, e il salasso si abbatte soprattutto sui neopatentati, per i quali l'importo medio è di 2.828 euro all'anno. Sono alcuni dei dati emersi dal rapporto "RC Auto. Quanto mi costi?" realizzato da Cittadinanzattiva, Adiconsum, Asso-Consum e CTCU (Centro Tutela Consumatori e Utenti).

La tariffa più salata in assoluto (per un neopatentato) è stata registrata a Salerno: ben 9307 euro. Anche per un adulto, nella classe di massimo sconto, i prezzi sono alti: l'importo medio è di 661 euro, ma in 19 città si superano gli 800 euro.

A livello geografico, il caro RC Auto è più marcato al Sud (in media, un neopatentato spende 3.101 euro e un automobilista adulto 776 euro), valori simili al Centro (rispettivamente, 3.013 euro e 712 euro), mentre tariffe mediamente meno gravose per le tasche dei patentati sono offerte nelle regioni settentrionali (rispettivamente, 2.532 euro per un giovane e 547 euro per un adulto). Dallo studio è emerso anche che il 41,5% degli italiani cerca di risparmiare confrontando le offerte su internet.

"L'indagine - commenta Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, ha permesso di sfatare due falsi miti. In primo luogo, cade l'alibi delle assicurazioni che con la scusa dei sinistri, non vogliono sentir parlare di abbassare le tariffe: la frequenza degli incidenti vede al primo posto la Lombardia, seguita da Lazio e Piemonte, mentre Campania, Calabria e Puglia presentano le offerte medie più care. In secondo luogo, non corrisponde sostanzialmente al vero il fatto che le donne pagherebbero di più rispetto agli uomini. In realtà, le offerte tariffarie per gli uomini e per il gentil sesso si scostano di 5 - 10 euro. L'auspicio è che tale allineamento sia verso le tariffe più basse".

L'obiettivo, ora è un consumatore più informato: le associazioni hanno aperto sportelli di assistenza in materia di RC Auto e avviato una campagna di informazione sull'assicurazione e di prevenzione dei sinistri, diretta soprattutto ai giovani.