Con un particolare accordo di scambio informazioni tra Società Autostrade, compagnie assicuratrici e motorizzazione civile, arriva la stangata finale alla lotta contro le false assicurazioni e più in generale, contro chi non è in regola con l'assicurazione rc auto e/o con la revisione del proprio veicolo.

Multe salatissime accompagnate dalla confisca del veicolo e dal ritiro patente fino ad un anno, questo è il risultato per chi guida senza tenere il proprio veicolo in sicurezza con assicurazione e revisione.

L'intero database delle compagnie assicurative viene "consegnato" in tempo reale ai dispositivi che regolano i tutor (ed è lecito ipotizzare anche ad autovelox, telepass e auto della polizia stradale con telecamere di rilevamento). La Motorizzazione Civile, invece, invia l'elenco delle auto che devono essere ancora revisionate e i tutor analizzano la velocità media tenuta in autostrada e la regolarità dell'assicurazione e della revisione.

I veicoli sprovvisti di assicurazione, con assicurazione scaduta o che non hanno effettuato la revisione, vengono segnalati a uno o più computer centrali che provvedono a registrare la targa del veicolo e segnalare a loro volta alla polizia stradale che quel veicolo non è in regola, facendo scattare sanzioni amministrative salatissime, confisca del veicolo e ritiro della patente fino ad un anno.

Di privacy non si è ancora parlato ma di certo il Garante sulla Privacy farà la sua comparsa per tutelare i diritti dei cittadini, anche in questo caso.