Tempi sempre più duri per gli italiani costretti a pagare l'Assicurazione Rc auto in questo forte momento di crisi economica, anche quando è ferma e parcheggiata rischiando una multa salata perché magari è senza copertura assicurativa.

Per chi però utilizza veramente poco la propria auto, una buona soluzione potrebbe essere quella di stipulare un contratto di assicurazione a consumo o a chilometraggio (Km).

Il funzionamento: è previsto il pagamento di una quota di premio "fissa" che assicura per tutta la durata della polizza. A questo importo va poi aggiunta una quota di premio "variabile" che invece è calcolata sul reale utilizzo della vettura, che può essere a giorni o a chilometri percorsi.

Tale soluzione può essere ottima solo per chi utilizza il veicolo occasionalmente per poter risparmiare denaro altrimenti speso inutilmente e i chilometri percorsi dovrebbero essere inferiori ai 10mila annualmente.

In media si arriva a risparmiare circa il 30% con picchi del 65% e diversi prodotti, come ad esempio SaraFree, danno in omaggio 2mila chilometri gratuiti alla sottoscrizione del contratto assicurando i clienti che il kit satellitare installato non verrà utilizzato in alcun modo per ledere la privacy.

Alla sottoscrizione

  • ricevi il contrassegno annuale
  • ricevi 2.000 km gratuiti
  • installi sulla tua autovettura il kit satellitare
  • sottoscrivi un abbonamento gratuito ai servizi satellitari

Ogni tre mesi
Si paga solo il costo dei km effettivamente percorsi tramite addebito sul conto corrente (RID) o carta di credito, al netto dei 2.000 km gratuiti.

Al rinnovo
Al momento del rinnovo annuale si acquisiscono 2.000 km inclusi in SaraFree e - se si presenta uno o più amici che hanno sottoscritto una nuova polizza RCA Sara - fino a 1.500 km in più!