Breve guida per acquistare una seconda auto ad un costo accessibile, tenendo conto delle varie spese da affrontare. Capita in quasi tutte le famiglie di possedere un'auto, di avere la necessità di acquistarne una seconda e di desistere nel farlo per i notevoli sforzi economici che una tale scelta richiede.

Analizzando un po' il mercato delle autovetture e delle assicurazioni auto ne deduciamo che qualche possibilità di risparmio c'è per acquistare un'utilitaria e utilizzarla per piccoli spostamenti. Assicurazione, tassa di possesso, revisione, tagliandi e spese varie scoraggiano l'acquisto, ma quando la necessità diventa esigenza dobbiamo sforzarci per cercare un sistema di risparmio, e noi siamo qui per aiutarvi!

Auto di piccola cilindrata, senza dubbio la migliore seconda auto

La regola principale consiste nell'acquistare un'auto di piccola cilindrata. La nostra scelta cade sulla Chevrolet Matiz con 800 di cilindrata e 38 kw di potenza. Essa ci permette di pagare meno sull'assicurazione e sulle varie tasse citate; ci sono poi auto di cilindrata 1000 come la Citroen C1, Toyota Yaris, Opel corsa, Opel Agila, ma già in questi casi i costi aumentano un po'. Girovagando un po' sul web notiamo che possiamo trovare Matiz usate da 500 a 1500 euro, mentre l'assicurazione chilometrica ci costerebbe massimo 500 euro annuali.

Per chi non conosce il sistema della polizza chilometrica, dobbiamo precisare che è stata ideata dalle compagnie assicurative per offrire un risparmio a chi percorre un basso chilometraggio annuo. È un tipo di contratto rivolto, quindi, a coloro che fanno un uso limitato dell'auto, come ad esempio le casalinghe che la utilizzano solo per motivi legati alla famiglia come fare la spesa, accompagnare i figli a scuola, oppure per chi utilizza l'automobile solo per andare a lavoro. Secondo i nostri calcoli basterebbe percorrere circa 14 km al giorno per rientrare in questo limite annuale.

Esiste infine un ulteriore forma di risparmio anche sul passaggio di proprietà adoperando la formula "fai da te". Se siamo noi a occuparci di gestire le pratiche avremo un risparmio che va dai 70 ai 120 euro.

Munitevi di pazienza e di tempo, recatevi in Motorizzazione o al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) e presentate questi documenti:

● atto di vendita con marca da bollo (€ 14,62);

● aggiornamento della carta di circolazione (con marca da bollo € 14,62);

● diritti della Motorizzazione (€ 7,80);

● emolumenti ACI (€ 20,92);

● imposta bollo e trascrizione al PRA (€ 29,24);

● diritti di segreteria non dovrebbero superare un paio di euro;

● continua così, in modo imperterrito, la nostra lotta contro la crisi.

Approfondimento sulla polizza chilometrica

Conviene sottoscrivere una polizza chilometrica? Conviene, ma fino ad un certo punto. Avere una polizza chilometrica è conveniente soltanto se si ha la certezza di percorrere pochi km all'anno e per un tempo limitato. Cosa vuol dire? Vuol dire che se si ha la certezza di utilizzare un veicolo per un periodo limitato durante l'anno ha senso ed è assolutamente conveniente, altrimenti consigliamo di optare per coperture di più largo respiro.

Quali compagnie offrono questo tipo di polizza? Tantissime ormai, per citarne alcune: Genialloyd, Genertel, Zurich, Generali e Axa.

Attenzione ad un'altra caratteristica peculiare in caso di polizze a km. Le compagnie assicurative offrono questo tipo di tutela soltanto in casi specifici, si tratta dunque di quelle situazioni in cui l'assicurato accetta nel pacchetto assicurativo una scatola nera, che mediante GPS facilita alla compagnia il calcolo dei km effettivamente percorsi dall'auto dell'assicurato.

Auto di piccola cilindrata costo e spese assicurative

Diciamo che nel caso di un veicolo, utilizzato da una famiglia come seconda auto, in un'auto di piccola cilindrata dunque che viene usata soltanto in alcuni periodi dell'anno, una polizza auto a chilometro a fine anno può rivelarsi assai conveniente.

Molte auto di piccola cilindrata costano meno di 10.000 euro, con polizze che non superano i 500 euro all'anno ecco che le tariffe diventano accessibili a molte famiglie italiane che in questi ultimi anni mettono di fronte a tutto il risparmio e la convenienza delle offerte; specie per quanto riguarda l'assicurazione obbligatoria, ovverosia RC Auto ed Rc Moto.

Comparatori online e offerte assicurazioni auto e moto convenienti

L'abbassamento dei prezzi è dovuto in parte alla forte competitività del settore assicurazione, pacchetti basic per polizze auto e moto oggi possono essere sottoscritti direttamente online a tariffe davvero vantaggiose. Dai un'occhiata al nostro comparatore e trova la polizza auto e/o moto più adatta alle tue specifiche esigenze!