I costi legati all'auto, soprattutto Rca e greggio sono diventati per molti insostenibiIi. vantaggi che si possono ottenere grazie ad impianto Gpl sono davvero tanti in primo luogo si ha un notevole risparmio economico ,perché si rinuncia alla benzina o al diesel che hanno raggiunto prezzi assurdi e poi visto che il gpl non inquina si rispetta anche l'ambiente.

Molti però nonostante ciò sono restii nello scegliere un auto alimentata a gpl perché convinti che questo faccia diminuire le prestazioni del veicolo,ma non è del tutto vero infatti queste sono davvero trascurabili e anzi grazie alle nuovissime auto che hanno la doppia alimentazione si è potuto ovviare a questo inconveniente.

E' importante sapere per chi decidesse di optare per un'auto alimentata a gpl ci sono anche degli incentivi ICBI, Iniziativa Carburanti a Basso Impatto,si tratta di incentivi promossi dal Ministero dell'Ambiente per promuovere metano e GPL. Bisogna prenotare online il contributo, che poi verrà anticipato dall'installatore ed in seguito verrà rimborsato .

L'incentivo è di 500 euro per il montaggio di un impianto a Gpl istallato su un veicolo euro 2 o euro 3 e immatricolato successivamente il 01/01/1997 e di 650 euro per l'installazione di un impianto a metano, sempre su auto euro 2 o euro 3 immatricolate dopo il 01/01/1997.

Inoltre esistono anche incentivi che riguardano l'istallazione di impianti gpl o metano sui veicoli commerciali inferiori a 3,5 tonnellate, che ammontano a 750 euro per il Gpl e a 1.000 euro per quelli a metano.

Per avere informazioni dettagliate in merito agli incentivi messi a disposizione del governo ,conoscere le date , le scadenze da rispettare e tutto ciò che si deve fare per poter ottenere questi incentivi si può visitare il sito internet di Consorzio Ecogas .

Inoltre sembra ormai cosa certa la notizia di incentivi anche per chi decidesse di acquistare un auto nuova, ovviamente alimentata a Gpl e o a metano. In questo caso l'incentivo previsto sarebbe pari al 20% del prezzo dell'auto per il 2013 e 2014 e pari al 15% del prezzo per il 2015.