Una nuova tecnologia capace di assistere e dare assistenza: l'obiettivo è quello di proporre una scatola nera dotata di sistema GPS/GSM da installare nella propria auto al fine di rintracciare sempre la posizione del veicolo e poter dialogare con una centrale operativa in alcuni casi di emergenza: guasto, incidente, malore o furto.

Un piccolo ma grande aiuto, concreto e che va a garantire maggiore tranquillità ad ogni individuo che finalmente può percepire l'assicurazione auto come tutela per se stesso e non solo come un pesante obbligo di legge che grava sempre di più sul bilancio familiare, soprattutto in questi ultimi tempi di crisi, anche perché in caso di mancato rinnovo, la disinstallazione del dispositivo è gratuita. A titolo di esempio citiamo la nuova polizza ViaggiaConMe di Intesa San Paolo che garantisce questo nuovo ed innovativo servizio.

Un'innovazione che ricalca il modello estero dove la cosiddetta "scatola nera" è già da tempo una realtà. «La box è un ricevitore satellitare dotato di pulsante di emergenza, in grado di dialogare con una centrale operativa attiva 24 ore su 24 in cui un operatore qualificato potrà gestire immediatamente un eventuale problema ».

Una soluzione che interviene anche se, in caso di incidente, il conducente non riesce ad attivare il pulsante: in questo caso, infatti, il dispositivo è in grado comunque di rilevare la collisione, localizzare l'auto e segnalare autonomamente la richiesta di soccorso.