Come si sa, il mercato dell'automobile sta vivendo una crisi molto profonda e senza precedenti. Sono soprattuto i costi legati al mantenimento delle vetture che rappresentano un peso insormontabile per molti italiani: bollo, assicurazione auto e greggio su tutto. Un modo di risparmiare, però, sembra ancora esistere.

Comperare e possedere un'auto d'epoca, infatti, permette di beneficiare di costi di mantenimento molto più bassi rispetto agli standard. Bisogna precisare che una vettura, per essere valutata d'epoca, non deve solamente essere ultra-ventennale, ma si necessita del riconoscimento di tale status attraverso l'iscrizione al Registro delle auto storiche.

I benefici per le vetture storiche sono principalmente due: un'assicurazione auto di centinaia di euro inferiore rispetto al normale (a parità di condizioni) e agevolazioni sul bollo annuale. Niente male, se si pensa che, come abbiamo detto, questi elementi influiscono moltissimo sui costi di mantenimento. Per quanto riguarda la benzina, come è ovvio, non si può usufruire di benefici.