I costi dell'assicurazione auto sono diventati insostenibili per decine di migliaia di italiani. Ma dove sono finiti molti provvedimenti previsti dal Decreto Liberalizzazioni come la scatola nera obbligatoria e la polizza unica Nord e Sud?

Ebbene, quasi tutto quello che era stato previsto dal Governo Monti per dare una sterzata al mercato delle Rca si è arenato o è scomparso definitivamente. Ma cosa bolle in pentola ora?

Il Governo ha invitato l'Isvap a definire uno standard di contratto per la Rc auto. Vale a dire che ai guidatori dallo stesso rischio dovrà essere garantita un'assicurazione dalle stesse caratteristiche. Tale "contratto base" dovrà mettere ben in chiaro tutte le coperture previste e i casi in cui scatterebbe la rivalsa, quando cioè a pagare il sinistro dovrà pensarci il contraente.

Questa operazione da parte del Governo e dell'Isvap dovrebbe innanzitutto essere utile dal punto di vista della trasparenza: ogni conreaente standard, infatti, sarà ben conscio di tutti i casi in cui risulti coperto dall'assicurazione o meno.